Apri il menu principale

Santa Caterina (Lusiana Conco)

Frazione di Lusiana Conco
(Reindirizzamento da Santa Caterina (Lusiana))
Santa Caterina
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Vicenza-Stemma.png Vicenza
ComuneLusiana Conco
Territorio
Coordinate45°47′26.77″N 11°35′25.51″E / 45.79077°N 11.59042°E45.79077; 11.59042 (Santa Caterina)Coordinate: 45°47′26.77″N 11°35′25.51″E / 45.79077°N 11.59042°E45.79077; 11.59042 (Santa Caterina)
Altitudine570 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale36046
Prefisso0424
Fuso orarioUTC+1
Giorno festivo25 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santa Caterina
Santa Caterina

Santa Caterina (anche Santa Caterina di Lusiana) è una frazione del comune italiano di Lusiana Conco, in provincia di Vicenza. Sorge sul versante meridionale dell'Altopiano dei Sette Comuni.

Il paese si colloca lungo il corso del torrente Grabo, con il centro del paese sulla riva destra (ex comune di Lusiana) e le contrade Belghe, Cortesi, Cunchele, Muri, Nogara, Rovera e Xilli sulla riva sinistra (ex comune di Conco).

Indice

StoriaModifica

Sino alla caduta della Repubblica di Venezia e alla soppressione della Federazione dei Sette Comuni l'intero territorio di Conco era compreso in quello di Lusiana. In seguito, con la separazione dei due comuni, Santa Caterina si è trovata amministrativamente suddivisa tra i territori comunali di Lusiana e di Conco. Dal 20 febbraio 2019, i due comuni sono stati nuovamente accorpati nell'attuale comune di Lusiana Conco e Santa Caterina si è trovata fisicamente al centro del nuovo territorio comunale.

Santa Caterina (un tempo anche Catterina) anticamente era chiamata Conco (l'abitato sorge infatti all'interno di una valle, o conca), successivamente Conco inferiore quando sulla sommità del monte a levante verrà edificato un secondo centro, legato a quest'ultimo e chiamato Conco superiore (l'attuale Conco), infine muterà nome in Santa Caterina de Conco[1] poi in Santa Catterina di Gomarolo, in seguito ancora Santa Catterina di Dossanti. Dal 1793 assume l'attuale denominazione, Santa Caterina di Lusiana[2].

Durante la prima guerra mondiale divenne importante centro logistico del Regio Esercito.

Santa Caterina è stata sede della Banca di S.Caterina, già Banca di Romano e S.Caterina e poi Bassano Banca.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Chiesa di Santa CaterinaModifica

La prima citazione di questo luogo sacro, sede della parrocchia del paese, è del 1399, quando fu permesso a un sacerdote di officiarvi a causa dell'eccessiva distanza dalla pieve di Marostica. Fino al 1502 i suoi rettori furono quasi tutti di origine tedesca, segno della predominanza dell'elemento cimbro tra la popolazione. Nel 1473 il vescovo di Padova Jacopo Zen la dichiarò parrocchiale, divenendo luogo di culto di riferimento per tutte le contrade dei dintorni, compresa Conco.

Quando quest'ultima fu dotata di una propria chiesa, le venne trasferito il titolo di parrocchiale, tant'è che nei documenti relativi alla visita pastorale del 1617 Santa Caterina viene definita «chiesa campestre, un tempo parrocchiale». Parzialmente autonoma dal 1688, anno in cui le fu concesso un proprio curato, solo nel 1882 tornò ad essere parrocchiale.

L'edificio ha subito numerose riedificazioni, in particolare quella avvenuta attorno al 1754 e l'ultima, conclusa negli anni 1960. Il campanile è stato completato nel 1950.

Delle opere qui conservate, spicca la pala dell'altare maggiore, dipinta nel 1534-35 da Jacopo Bassano e raffigurante la Madonna in trono con Gesù Bambino tra santa Caterina d’Alessandria e il vescovo veronese Zeno. Degne di nota anche alcune sculture settecentesche realizzate da maestranze locali, tra cui un angelo reggicandelabro e un Cristo coronato di spine, entrambi in pietra calcarea policroma.

Nella chiesa è conservata una Sacra Spina, oggetto di grande venerazione popolare[3][4].

NoteModifica

  1. ^ Dionigi Rizzolo, Conco, le sue contrade, gli abitanti entro l'antica comunità di Marostica, A. Fraccaro ed., Bassano del Grappa, 2011.
  2. ^ Tratto da Storia dei Sette Comuni e Contrade Annesse dalla loro origine sino alla caduta della Veneta Repubblica di Modesto Bonato
  3. ^ Santa Caterina - Lusiana - Santa Caterina di Lusiana, Diocesi di Padova - Atlante delle parrocchie. URL consultato il 25 aprile 2017.
  4. ^ Chiese, Oratori e Capitelli, Comune di Lusiana. URL consultato il 25 aprile 2017.

BibliografiaModifica

  • Modesto Bonato. Storia dei Sette Comuni e Contrade Annesse dalla loro origine sino alla caduta della Veneta Repubblica, A.Forni, Bologna, 1978.
  • Josè Polato Rigoni. La Sacra Spina e la sua chiesa, Centro Culturale di Conco, Conco, 1999.
  • Dionigi Rizzolo, Conco, le sue contrade, gli abitanti entro l'antica comunità di Marostica, A. Fraccaro ed., Bassano del Grappa, 2011.
  Portale Vicenza: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Vicenza