Santa Domenica Talao

comune italiano
Santa Domenica Talao
comune
Santa Domenica Talao – Stemma Santa Domenica Talao – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
SindacoAlfredo Giuseppe Lucchesi (lista civica Rinascita democratica) dal 26-5-2014 (2º mandato dal 27-5-2019)
Territorio
Coordinate39°49′N 15°51′E / 39.816667°N 15.85°E39.816667; 15.85 (Santa Domenica Talao)
Altitudine304 m s.l.m.
Superficie36,12 km²
Abitanti1 101[1] (31-5-2021)
Densità30,48 ab./km²
FrazioniMagaroti, San Filippo
Comuni confinantiOrsomarso, Papasidero, Praia a Mare, San Nicola Arcella, Scalea
Altre informazioni
Cod. postale87020
Prefisso0985
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT078130
Cod. catastaleI183
TargaCS
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)[2]
Nome abitantisantadomenicani
Patronosan Giuseppe
Giorno festivoUltima Domenica di Luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santa Domenica Talao
Santa Domenica Talao
Santa Domenica Talao – Mappa
Posizione del comune di Santa Domenica Talao all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Santa Domenica Talao è un comune italiano di 1 101 abitanti della provincia di Cosenza in Calabria. La specifica "Talao" si riferisce al fiume Lao (Θαλάος, Thalaos in greco antico)[3].

È sito su una collina a 304 m s.l.m. Il territorio è diviso in una zona alta, la Codda, e una zona bassa, il Piano, dove sorge la parte nuova del paese. Il territorio fa parte del Parco nazionale del Pollino. Il territorio è ricco di sorgenti, le più famose sono Acqua della Quercia e Ragazzo. Prodotti tipici sono quelli della tradizione calabrese, oltre alla famosa zuppa santadomenicana. Il tartufo "scorzone" è uno dei prodotti che offre il territorio santadomenicano.

StoriaModifica

Santa Domenica Talao fu fondato nella prima metà del XVII secolo da Ettore Maria Spinelli, principe di Scalea. Nel 1662 divenne autonomo nonostante continuasse ancora a dipendere dal feudo degli Spinelli.[4]

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

La chiesa madre dedicata a San Giuseppe Lavoratore, Patrono del paese. Nel centro storico è possibile ammirare vari palazzi nobiliari con portali in pietra, risalenti al XVII-XVIII secolo. Il più famoso è palazzo Campagna. Dalla piazza, recentemente ristrutturata, è possibile ammirare le Isole Eolie e l'Etna. È presente anche il Museo della Terra, in cui sono conservati alcuni fossili ritrovati nel territorio comunale, nonché i costumi tipici tradizionali. Altra importante costruzione è la Torre dell'Acquedotto, con i suoi bei merli, risalente agli inizi del Novecento.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[5]

AmministrazioneModifica

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Giuseppe Antonio La Greca Alleanza Nazionale Sindaco [6]
14 giugno 1999 8 giugno 2009 Angelo Salvatore Paolino lista civica Rinascita democratica Sindaco [6]
8 giugno 2009 in carica Alfredo Giuseppe Lucchesi lista civica Rinascita democratica Sindaco [6]

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 maggio 2021.
  2. ^ Classificazione sismica (XLS), su rischi.protezionecivile.gov.it.
  3. ^ Domenico Romanelli, Antica topografia istorica del regno di Napoli, Napoli, Stamperia reale, 1819, p. 381 e ss. Per l'autore "Talaos" è una lettura erronea da Strabone non confortata dagli antichi autori greci e latini: deve, pertanto, leggersi come "Laos"..
  4. ^ Storia, su comune.santadomenicatalao.cs.it. URL consultato il 28 gennaio 2019.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ a b c http://amministratori.interno.it/

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN249402498
  Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Calabria