Apri il menu principale
Papasidero
comune
Papasidero – Stemma Papasidero – Bandiera
Papasidero – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Cosenza-Stemma.png Cosenza
Amministrazione
SindacoFiorenzo Conte (lista civica) dal 31-3-2010
Territorio
Coordinate39°52′N 15°54′E / 39.866667°N 15.9°E39.866667; 15.9 (Papasidero)Coordinate: 39°52′N 15°54′E / 39.866667°N 15.9°E39.866667; 15.9 (Papasidero)
Altitudine208 m s.l.m.
Superficie55,22 km²
Abitanti680[1] (31-8-2018)
Densità12,31 ab./km²
FrazioniAvena, Montagna, Nuppolara, Santo Nocaio, Tremoli, Vitimoso
Comuni confinantiAieta, Laino Castello, Mormanno, Orsomarso, Praia a Mare, Santa Domenica Talao
Altre informazioni
Cod. postale87020
Prefisso0981
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT078092
Cod. catastaleG320
TargaCS
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)
Nome abitantipapasideresi
PatronoMadonna di Costantinopoli, San Rocco (compatrono)
Giorno festivomartedì dopo Pentecoste, domenica dopo Ferragosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Papasidero
Papasidero
Papasidero – Mappa
Posizione del comune di Papasidero all'interno della provincia di Cosenza
Sito istituzionale

Papasidero (Papàs Isidoros, Παπάς Ισίδωρος in greco) è un comune italiano di 680 abitanti della provincia di Cosenza; il suo territorio è la riserva naturale orientata della Valle del Fiume Lao (DM Ambiente - Luglio 1987) e fa parte del Parco nazionale del Pollino.

Indice

StoriaModifica

Il nome deriva dal greco Papàs Isidoros, Παπάς Ισίδωρος, un monaco bizantino basiliano di un monastero greco-ortodosso della zona[senza fonte]. Alcuni storici calabresi ritengono che Papasidero sia sorto sull'antica città greca di Skidros una delle colonie di Sibari che faceva da collegamento tra Sibari e Laos e che il nome derivi da essa.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Da visitare il santuario della Madonna di Costantinopoli del XVII-XVIII secolo e il sito archeologico della Grotta del Romito. Caratteristico è il centro storico di impianto medievale con alla sommità del borgo la chiesa madre di San Costantino e il castello normanno- svevo. La cinta muraria medievale presenta delle antiche porte d'ingresso al borgo tra cui si conserva ancora quella del cambio della Guardia.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[2]

 

AmministrazioneModifica

Sindaci di PapasideroModifica

  • 1990-1999 Francesco Di Marco
  • 2000-2010 Mario Bloise
  • 2010-in carica Ing. Fiorenzo Conte

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2018.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calabria