Scala Dei

Inizio del manoscritto della Scala Dei di Francesc Eiximenis, secondo il manoscritto 88 del Fondo di Riserva della Biblioteca della Università di Barcellona.

Il libro conosciuto come Scala Dei (Scala di Dio), anche chiamato Tractat de contemplació (Trattato di contemplazione) è un'opera scritta in catalano da Francesc Eiximenis, probabilmente nel 1399, a Valencia e dedicata a Maria de Luna, regina della Corona d'Aragona e moglie del re Martino I di Aragona.

GenesiModifica

Alcune parti del Llibre de les dones, in particolare quelle del Trattato di penitenza e del Trattato di contemplazione, furono aggiunte al libro che Eiximenis probabilmente offrì, come riferito da Andreu Ivars, alla regina Maria de Luna in occasione dell'incoronazione sua e di suo marito Martino I di Aragona.[1] Sappiamo che l'incoronazione del re ebbe luogo il 13 aprile 1399, e quella della regina il successivo 23 aprile.[2]

ContenutoModifica

Il libro è composto da parti del Llibre de les dones; in aggiunta ai frammenti trascritti letteralmente dall'opera precedente, vi sono riassunti i capitoli 101 fino al 274 (relativi alle virtù teologali, alle virtù cardinali, ai dieci comandamenti, ai vizi capitali ed ai sensi), come indica l'erudito Curt Wittlin.[3] Questo libro appartiene al genere dei devozionari, un genere letterario molto popolare nel tardo Medioevo, in particolare fra le classi alte.

EdizioniModifica

NoteModifica

  1. ^ (CA) Scala Dei. Barcellona. PAM. 1985, p. 93. Trascrizione, nota preliminare e nota finale di Curt Wittlin.
  2. ^ (CA) (D. A. Dietari del Consell antich barceloní. V.I. Barcelona. Impremta d'en Henrich y companyia. 1892, p. 77.
  3. ^ Wittlin, Curt J. De Lo Llibre de les dones a la Scala Dei. Actes del Tercer Col·loqui d'Estudis Catalans a Nord-Amèrica. PAM. 1983. 139-152. (CA)

Altri progettiModifica

  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura