Apri il menu principale
Sebastiano Giuseppe Danna
1757 – 1811
Nato aSavigliano
Morto aMantova
Dati militari
Paese servitoRegno d'Italia
Gradogenerale di divisione
fonti citate nel corpo del testo
voci di militari presenti su Wikipedia
Sebastiano Giuseppe Danna

Ministro della guerra e della marina del Regno d'Italia
Durata mandato 1º febbraio 1810 –
10 agosto 1811
Predecessore Marie-François Auguste de Caffarelli du Falga
Successore Achille Fontanelli

Sebastiano Giuseppe Danna (Savigliano, 20 gennaio 1757Mantova, 20 novembre 1811) è stato un militare italiano.

BiografiaModifica

Nato nel 1757 a Savigliano,[1] fu ufficiale di artiglieria nell'esercito del Regno di Sardegna e poi generale di brigata dell'esercito del Regno d'Italia napoleonico.[2]

Il 1º febbraio 1810 Danna, già consigliere di Stato, fu nominato ministro della guerra e della marina del Regno d'Italia. Sostituì temporaneamente Marie-François Auguste de Caffarelli du Falga, richiamato in Francia da Napoleone come aiutante di campo.[3]

Il 1º luglio dello stesso anno fu creato conte del Regno[1] e il 2 luglio, come riconoscimento per la benemerenza nello svolgimento del proprio ufficio,[3] fu promosso generale di divisione.[4]

Durante il proprio mandato da ministro supervisionò la preparazione di un contingente italiano di quasi 10 000 effettivi che partecipò alle operazioni belliche in Spagna.[5] Il 10 agosto 1811 cessò dalla carica di ministro e fu sostituito dal generale Achille Fontanelli.[6]

Morì la mattina del 20 novembre 1811 a Mantova, colto da un malore mentre saliva in carrozza.[7]

NoteModifica

  1. ^ a b Annali di storia moderna e contemporanea, vol. 8, Vita e Pensiero, 2002, p. 535.
  2. ^ Emanuele Pagano, Enti locali e stato in Italia sotto Napoleone: Repubblica e Regno d'Italia, 1802- 1814, Carocci, 2007, p. 51. URL consultato il 15 giugno 2017.
  3. ^ a b Sulla milizia cisalpino-italiana, Borroni e Scotti, 1845, p. 80.
  4. ^ Notizie interne del Regno d'Italia, in Il corriere milanese, 1810, p. 632. URL consultato il 15 giugno 2017.
  5. ^ Ferdinando Augusto Pinelli, Storia militare del Piemonte, Degiorgis, 1854, pp. 316. URL consultato il 15 giugno 2017.
  6. ^ Ministri della Guerra e della Marina 1806/1814. URL consultato il 14 giugno 2017.
  7. ^ Notizie interne del Regno d'Italia, in Giornale italiano, vol. 2, 1811, p. 1323. URL consultato il 15 giugno 2017.