Sebastiano Nicotra

arcivescovo cattolico italiano
Sebastiano Nicotra
arcivescovo della Chiesa cattolica
Template-Archbishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato31 agosto 1855 a Sant'Alfio
Ordinato presbitero21 dicembre 1878
Nominato arcivescovo18 dicembre 1916 da papa Benedetto XV
Consacrato arcivescovo6 gennaio 1917
Deceduto21 maggio 1929 a Sant'Alfio
 

Sebastiano Nicotra (Sant'Alfio, 31 agosto 1855Sant'Alfio, 29 maggio 1929) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Nacque a Sant'Alfio, all'epoca frazione di Giarre, in provincia di Catania, il 31 agosto 1855 da Salvatore e Venera Rao.[1] Allievo all'Almo collegio Capranica di Roma, dove fu compagno di studi di Giacomo della Chiesa, futuro papa Benedetto XV[2], si laureò in diritto canonico.[3]

Ordinato sacerdote il 21 dicembre 1878, Nicotra fu prosegretario dal 1880 al 1885 del monsignor Gerlando Maria Genuardi, primo vescovo di Acireale, nonché professore di diritto canonico al seminario.[4] Fu tra i maggiori esponenti del movimento cattolico locale assieme al monsignor Giuseppe Alessi e il sacerdote Alfio Tropea, che dal 1885 diedero alle pubblicazioni il periodico La Palestra Cattolica, organo ufficiale della Diocesi di Acireale.[3]

Avviatosi alla carriera diplomatica, nel 1889 fu nominato segretario della nunziatura apostolica di Bruxelles[5], di cui era titolare il cardinale Giuseppe Francica-Nava de Bondifè. Nel 1900 fu promosso uditore di nunziatura a Monaco di Baviera. L'anno seguente passò a Vienna in qualità di consigliere.[5] Il 18 dicembre 1916 fu eletto arcivescovo titolare di Eraclea di Europa. Tra il 1916 e il 1928, fu nunzio apostolico in Cile, Belgio e Portogallo, ed internunzio apostolico nei Paesi Bassi e Lussemburgo.

Ritiratosi al proprio paese natale, vi morì il 29 maggio 1929.

È il prozio paterno dell' on. Benedetto Vincenzo Nicotra.

OpereModifica

Il monsignor Sebastiano Nicotra fu autore del volume dal titolo Socialismo, pubblicato nel 1889, una raccolta di articoli scritti dal medesimo che avevano come argomento l'ideologia socialista.

OnorificenzeModifica

  Gran Croce dell'Ordine supremo del Cristo
— 1925[6]

Genealogia episcopale e successione apostolicaModifica

La genealogia episcopale è:

La successione apostolica è:

NoteModifica

  1. ^ (ES) Los obispos de Chile, 1561-1978, Editorial Salesiana, 1979, p. 138.
  2. ^ La Civiltà Cattolica, vol. 1, La Civiltà Cattolica, 1917, p. 226.
  3. ^ a b Universalità e cultura nel pensiero di Luigi Sturzo: atti del convegno internazionale di studio, Roma, Istituto Luigi Sturzo, 28, 29, 30 ottobre 1999, Rubbettino Editore, 2001, p. 164.
  4. ^ Rendiconti e memorie della R. accademia di scienze, lettere ed arti degli Zelanti, Acireale, Tipografia dell'Etna, 1933, p. 108.
  5. ^ a b C. Snider, Gli ultimi anni dell'Ottocento, Neri Pozza Editore, 1981, p. 397.
  6. ^ Rivista d'Italia e d'America, Cassola, 1925, p. 110.

BibliografiaModifica

  • G. De Marchi, Le nunziature apostoliche dal 1800 al 1956, in Sussidi eruditi, Roma, Edizioni di Storia e Letteratura, 1957, p. 66.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN89226859 · ISNI (EN0000 0000 6288 3663 · SBN IT\ICCU\CFIV\001526 · GND (DE1147211841 · BAV (EN495/220027 · WorldCat Identities (ENviaf-89226859