Apri il menu principale
Sedna, l'eponimo e primo sednoide conosciuto

Un sednoide è un oggetto transnettuniano con un perielio maggiore di 50 UA e un semiasse maggiore più grande di 150 UA.[1][2] Solo tre oggetti sono classificati in questa categoria, 90377 Sedna, 2012 VP113 e 2015 TG387, i primi due con un perielio maggiore di 75 UA, mentre il terzo un poco inferiore,[3] ma si pensa ne esistano molti altri. Questi oggetti si trovano in un'area apparentemente vuota del sistema solare, che parte da 50 UA dal Sole, e non hanno importanti interazioni con gli altri pianeti. Alcuni astronomi, tra cui Scott Sheppard,[4] considerano i sednoidi appartenenti alla nube di Oort interna.

Membri conosciutiModifica

Sednoidi
Numero Nome Diametro
(km)
Semiasse maggiore
(UA)
Perielio
(UA)
Afelio
(UA)
Argomento del pericentro
(°)
Scoperta
90377 Sedna 995 ± 80 532,3 ± 1,7 76,13 ± 0,01 ≈ 937 311,19 ± 0,02 2003
2012 VP113 ≈ 500 263 ± 7 80,5 ± 0,6 446 ± 13 293,8 ± 2,4 2012
2015 TG387 ≈ 200-600 1094 64,94 2123 118,17 2015

NoteModifica

  1. ^ DOI10.1038/nature13156
  2. ^ Scott S. Sheppard, Known Extreme Outer Solar System Objects, Department of Terrestrial Magnetism, Carnegie Institution for Science. URL consultato il 17 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2015).
  3. ^ JPL Small-Body Database Search Engine: a > 150 (AU) and q > 50 (AU) and data-arc span > 365 (d), JPL Solar System Dynamics. URL consultato il 15 ottobre 2014.
  4. ^ Scott S. Sheppard, Beyond the Edge of the Solar System: The Inner Oort Cloud Population, Department of Terrestrial Magnetism, Carnegie Institution for Science. URL consultato il 17 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2014).
  Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare