Serie A Élite 2015-2016

Serie A Élite 2015-2016
Logo della competizione
Competizione Serie A Élite
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 23ª (5ª di Serie A)
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 4 ottobre 2015
al 2 giugno 2016
Luogo Italia Italia
Partecipanti 16
Formula Girone all'italiana, fase ad orologio
play-off e play-out
Sito web http://www.divisionecalcioa5.it/
Risultati
Vincitore Montesilvano
(1º titolo)
Secondo Isolotto
Semi-finalisti Kick Off
Lazio Femminile
Retrocessioni Salinis
SF Fasano
Statistiche
Miglior marcatore A: Brasile Vanessa (Sinnai, 21)
B: Brasile Luciléia (Lazio Femminile, 24)
G: Brasile Dayane (Isolotto, 14)
S: Brasile Vanessa (Sinnai, 13)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2014-2015 2016-2017 Right arrow.svg

La Serie A Élite 2015-2016 è stata la 5ª edizione del campionato di Serie A, la prima in assoluto a portare questo nome, e la 23ª manifestazione nazionale che assegnasse il titolo di campione d'Italia. In seguito alla riforma dei campionati femminili[1], la Serie A è divenuta il campionato nazionale di secondo livello della disciplina.

FormulaModifica

La prima fase del campionato è composto da due gironi formati da otto squadre ciascuno, che si svolgerà con gare di andata e ritorno. Successivamente è prevista una seconda fase divisa in due raggruppamenti, denominati gold e silver, da otto squadre ciascuno, che si svolgerà con gare di sola andata. Accedono al raggruppamento gold le prime quattro squadre dei due gironi della prima fase, e al raggruppamento silver le squadre classificate dal quinto all'ottavo posto dei due gironi della prima fase. Ai play-off scudetto partecipano dodici squadre: le prime sei classificate del raggruppamento gold (le prime quattro delle quali accedono direttamente ai quarti di finale), le prime due del raggruppamento silver, le vincenti dei rispettivi gironi della Serie A e la migliore seconda classificata della Serie A. Sono infine previste due retrocessioni dal girone silver alla Serie A 2016-17[1].

PartecipantiModifica

Il Consiglio Direttivo della Divisione Calcio a 5, preso atto della mancata iscrizione dell'Ita Salandra ha provveduto al ripescaggio della società Futsal Breganze[2]. A un anno di distanza dalla partnership tra le sezioni maschili, la S.S. Lazio Calcio a 5 ha inglobato definitivamente L'Acquedotto, ivi compresa la sezione femminile[3]: saranno quindi due le formazioni della Polisportiva S.S. Lazio a disputare la Serie A Élite.

Prima faseModifica

Girone AModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Lupe 28 14 8 1 4 52 35 +17
2. Kick Off 27 14 8 3 3 52 36 +16
3. Isolotto 26 14 8 2 4 56 34 +22
4. Ternana 26 14 7 5 2 42 24 +18
5. CPFM 19 14 6 1 7 39 39 0
6. Sinnai 14 14 4 2 8 47 76 -29
7. Breganze 10 14 3 1 10 41 61 -20
8. Falconara 10 14 3 1 10 32 56 -24

VerdettiModifica

  • Lupe, Kick Off, Isolotto e Ternana qualificate al girone gold.
  • CPFM, Sinnai, Breganze e Falconara qualificate al girone silver.

Girone BModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Montesilvano 42 14 14 0 0 56 18 +38
2. Lazio Femminile 36 14 12 0 2 67 26 +41
3. Real Statte 30 14 10 0 4 62 24 +38
4. Lazio 19 14 6 1 7 47 40 +7
5. Sporting Locri 15 14 5 0 9 53 45 +8
6. Olimpus 15 14 5 0 9 31 50 -19
7. Salinis 7 14 2 1 11 29 73 -44
8. SF Fasano 3 14 1 0 13 13 82 -69

VerdettiModifica

  • Montesilvano, Lazio Femminile, Real Statte e Lazio qualificate al girone gold.
  • Sporting Locri, Olimpus, Salinis e S.F. Fasano qualificate al girone silver.

Seconda faseModifica

Girone goldModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Isolotto 18 7 6 0 1 35 28 +7
  2. Kick Off 15 7 4 3 0 29 18 +11
  3. Montesilvano 14 7 4 2 1 23 12 +11
  4. Lazio Femminile 12 7 4 0 3 27 18 +9
  5. Ternana 5 7 1 2 4 15 24 -9
  6. Real Statte 5 7 1 2 4 17 23 -6
7. Lupe 5 7 1 2 4 16 26 -10
8. Lazio 3 7 0 3 4 14 27 -13

VerdettiModifica

  •   Isolotto, Kick Off, Montesilvano e Lazio Femminile ammesse al secondo turno play-off.
  •   Ternana e Real Statte ammesse al primo turno play-off.

Girone silverModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Sinnai 14 7 4 2 1 32 19 +13
  2. Olimpus 14 7 4 2 1 25 13 +12
3. Falconara 11 7 3 2 2 26 27 -1
4. Breganze 10 7 3 1 3 32 27 +5
5. Sporting Locri 9 7 2 3 2 27 27 0
  6. CPFM 9 7 3 0 4 26 31 -5
  7. SF Fasano 6 7 2 0 5 16 30 -14
  8. Salinis 5 7 1 2 4 26 36 -10

VerdettiModifica

  •   Sinnai e Olimpus ammesse al primo turno play-off.
  •   S.F. Fasano e CPFM ammesse ai play-out.
  •   Salinis retrocessa ed esclusa dal campionato di competenza nella stagione 2016-17 in seguito agli incidenti avvenuti nel corso dell'incontro Salinis-CPFM del 3 aprile 2016[4].
  • S.F. Fasano retrocesso dopo i play-out in Serie A 2016-2017 ma in seguito ripescato.

Play-offModifica

TabelloneModifica

  Quarti di finale Semifinali Finale
                                   
   Real Statte 3 1  
3  Montesilvano 4 2  
  3  Montesilvano 4 4  
  2  Kick Off 2 3  
 Cagliari 3 1
  2  Kick Off 9 10  
    3  Montesilvano 4 1 5
  1  Isolotto 1 3 3
   Ternana 2 3  
4  Lazio Femminile 2 4  
  4  Lazio Femminile 2 3
  1  Isolotto 3 3  
 Olimpus 0 0
  1  Isolotto 8 4  


Primo turnoModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
17 / 20 aprile 2016
Thienese 1 - 5 Ternana 1 - 2 0 - 3
Napoli 8 - 9 Olimpus 7 - 5 1 - 4
Cagliari 8 - 5 Sinnai 4 - 5 4 - 0
Arcadia Bisceglie 1 - 11 Real Statte 0 - 5 1 - 6

Quarti di finaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
27 aprile / 1º maggio 2016
Olimpus 0 - 12 Isolotto 0 - 8 0 - 4
Ternana 5 - 6 Lazio Femminile 2 - 2 3 - 4
Real Statte 4 - 6 Montesilvano 3 - 4 1 - 2
Cagliari 4 - 19 Kick Off 3 - 9 1 - 10

SemifinaleModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
8 / 15 maggio 2016
Lazio Femminile 5 - 6 Isolotto 2 - 3 3 - 3
Montesilvano 8 - 5 Kick Off 4 - 2 4 - 3

FinaleModifica

Gara 1Modifica

Montesilvano
23 maggio 2016, ore 20:30 CEST
Montesilvano4 – 1
(1-1)
referto
IsolottoPalaRoma
Arbitri:  Alessandra Carradori (Roma 1)
Alessandro Maggiore (Bologna)
Crono:  Marco Di Filippo (Teramo)

Gara 2Modifica

Firenze
29 maggio 2016, ore 20:00 CEST
Isolotto3 – 1
(3-1)
referto
MontesilvanoNelson Mandela Forum
Arbitri:  Chiara Perona (Biella)
Daniele Di Resta (Roma 2)
Crono:  Fabio Parretti (Prato)

Gara 3Modifica

Firenze
2 giugno 2016, ore 19:00 CEST
Isolotto3 – 5
(2-3)
referto
MontesilvanoNelson Mandela Forum
Arbitri:  Francesco Cirillo (Rovereto)
Andrea Campi (Ciampino)
Crono:  Gianluca Gentile (Roma 1)

Play-outModifica

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
24 aprile / 1º maggio 2016
SF Fasano 5 - 9 CPFM 1 - 4 4 - 5

Coppa ItaliaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia Serie A Élite 2015-2016.

La final eight di Coppa Italia si è svolta dal 4 al 6 marzo 2016 presso il Palasport Giovanni Paolo II di Pescara e il PalaCUS di Chieti.

  Quarti di finale
Semifinali
Finale
                           
PalaCUS
A2  Kick Off 1(1)  
Palasport Giovanni Paolo II
B4  Lazio 1(3)  
   Lazio 3  
PalaCUS
   Lupe 1  
A1  Lupe 4
Palasport Giovanni Paolo II
B3  Real Statte 3  
   Lazio 0
PalaCUS
     Isolotto 1
B2  Lazio Femminile 3  
Palasport Giovanni Paolo II
A4  Ternana 0  
   Lazio Femminile 3
PalaCUS
   Isolotto 4  
B1  Montesilvano 3
A3  Isolotto 6  

Supercoppa italianaModifica

La supercoppa italiana si è giocata sabato 26 settembre 2015 tra le campionesse nazionali della Ternana e le detentrici della Coppa Italia del Real Statte.

Terni
26 settembre 2015, ore 20:00 CEST
Ternana3 – 1
(1-0)
referto
Real StattePalaDiVittorio
Arbitri:  Giulia Fedrigo (Pordenone)
Manuela Di Fabbi (Sulmona)
Crono:  Mario Filippini (Roma 1)

NoteModifica

  1. ^ a b Ufficiali gli organici e i gironi: Elite e Serie A partono domenica 4 ottobre, in Divisione Calcio a 5, 1º agosto 2015. URL consultato il 3 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2016).
  2. ^ Comunicato Ufficiale N.12 2015/2016 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 5 agosto 2015. URL consultato il 3 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 aprile 2016).
  3. ^ Comunicato Ufficiale N.11 2015/2016 (PDF), in Divisione Calcio a 5, 5 agosto 2015. URL consultato il 3 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2015).
  4. ^ Comunicato Ufficiale N.739 2015/2016 (PDF) [collegamento interrotto], in Divisione Calcio a 5, 3 maggio 2016. URL consultato il 1º dicembre 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio