Sjoukje Dijkstra

pattinatrice artistica su ghiaccio olandese
Sjoukje Dijkstra
Sjoukje Dijkstra c1965.jpg
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 169 cm
Pattinaggio di figura Figure skating pictogram.svg
Specialità Pattinaggio artistico su ghiaccio singolo
Termine carriera 1964
Palmarès
Giochi olimpici invernali 1 1 0
Campionati mondiali di pattinaggio di figura 3 1 1
Campionati europei di pattinaggio di figura 5 1 0
Campionati olandesi di pattinaggio di figura 6 4 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Sjoukje Rosalinde Dijkstra (Akkrum, 28 gennaio 1942) è una ex pattinatrice artistica su ghiaccio olandese, campionessa mondiale, europea ed olimpica nel singolo donne nei primi anni 1960. La sua medaglia d'oro alle Olimpiadi di Innsbruck 1964 è stata la prima per i Paesi Bassi nella storia dei Giochi olimpici invernali.

BiografiaModifica

Pur essendo nata in Frisia, Sjoukje Dijkstra passò l'infanzia ad Amstelveen, vicino ad Amsterdam, dove suo padre Luitzen (detto "Lou") aveva ottenuto un incarico come medico generico. Lou Dijkstra in gioventù aveva gareggiato nel pattinaggio di velocità, partecipando a varie edizioni dei campionati mondiali e alle Olimpiadi Invernali del 1936.

Sjoukje Dijkstra seguì le orme paterne sul ghiaccio sin da bambina, dedicandosi però al pattinaggio di figura. Inizialmente si allenò in patria, prima ad Amsterdam poi all'Aia, ma nel corso degli anni 1950 trascorse diversi periodi di allenamento all'estero sotto la guida di Arnold Gerschwiler, a Richmond nel Regno Unito, e a Davos in Svizzera.

Nel 1956, ad appena quattordici anni, la Dijkstra partecipò alle Olimpiadi di Cortina, classificandosi al dodicesimo posto. Nel 1959 ottenne le sue prime medaglie internazionali, il bronzo ai campionati europei e ai mondiali. Fu l'inizio della sua scalata alla vetta del pattinaggio di figura femminile. Nel 1960 vinse il suo primo titolo europeo, mentre alle Olimpiadi di Squaw Valley e ai mondiali fu seconda dietro alla statunitense Carol Heiss, che si ritirò al termine della stagione per passare al professionismo.

Nelle quattro stagioni successive Sjoukje Dijkstra vinse tutte le principali competizioni. Vinse altri quattro titoli europei, e tre titoli mondiali (nel 1961 i campionati mondiali non si disputarono in segno di lutto per la morte dell'intera nazionale statunitense nell'incidente del volo Sabena 548). In patria venne eletta donna sportiva dell'anno per sei anni consecutivi, dal 1959 al 1964.

Alle Olimpiadi del 1964 completò il suo palmarès vincendo la medaglia d'oro, la prima ottenuta da uno sportivo dei Paesi Bassi nella storia dei Giochi olimpici invernali. A fine stagione si ritirò dalle competizioni e passò al professionismo. Lavorò per anni nella rivista sul ghiaccio Holiday on Ice, fino al 1972.

PalmarèsModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN283916205 · ISNI (EN0000 0004 4253 1379 · WorldCat Identities (ENviaf-283916205