Sky Mali

compagnia aerea maliana
Sky Mali
Logo
StatoMali Mali
Fondazione2019
Sede principaleBamako
Persone chiave
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Sito webwww.flyskymali.com/
Compagnia aerea standard
Codice IATAML
Codice ICAOFML
Indicativo di chiamatan/a
Primo volo29 settembre 2020
HubBamako
Flotta1 (nel 2022)
Destinazioni5 (nel 2022)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Sky Mali è una compagnia aerea del Mali. È stata fondata nel 2019 con fondi privati e ha iniziato le sue attività nel 2020 nel mezzo della pandemia di Covid-19. Con sede a Bamako con l'aeroporto Modibo Keïta-Sénou come hub, Sky Mali mira a servire i principali aeroporti del Mali e successivamente altri paesi africani, il Medio Oriente e l'Europa riprendendo così la fiaccola dell'ex compagnia nazionale maliana Air Mali.[1]

StoriaModifica

BackgroundModifica

Con la cessazione delle operazioni da parte di Air Mali, dal 2012 al 2020 non vi è stato alcun servizio aereo di linea all'interno dello stato. Con il sostegno del Gruppo Al Sayegh di Abu Dhabi, Sky Mali è stata fondata e ha iniziato le operazioni commerciali nella seconda metà del 2020.

SviluppoModifica

La società ha fatto la sua prima apparizione alla fine del 2019. È stato il prodotto degli sforzi congiunti di El Hadj Baba Haidara (poi diventato CEO) e della holding di investimenti degli Emirati "Al Sayegh Group".[2]

La compagnia ha ricevuto il suo primo aereo di proprietà, un Boeing 737-500, il 24 marzo 2020.[1] Il primo volo commerciale è avvenuto il 29 settembre 2020 con destinazione la regione di Kayes. La società ha successivamente noleggiato un Embraer ERJ 145 che è arrivato il 15 settembre 2020; la società spera di acquisire altri aerei in futuro, come i Boeing 737-800 e gli ATR 72 o aerei come il Boeing 737 MAX o anche Airbus.[3]

Dopo Kayes, Sky Mali ha iniziato gradualmente a tessere la sua rete interna con l'apertura delle linee verso Gao e Timbuktu. Prevede inoltre di aprire nuove linee in Africa, poi in Medio Oriente ed Europa.[1][3]

Identità aziendaleModifica

Sky Mali SA è una controllata al 100% di Al Sayegh Group, una holding di investimenti degli Emirati, con sede ad Abu Dhabi. Altri investitori privati e forse il governo del Mali potrebbero diventare nel futuro investitori nella compagnia.[4]

DestinazioniModifica

Al 2022, Sky Mali opera solo voli all'interno del Mali.[5][6]

FlottaModifica

Ad agosto 2022 la flotta di Sky Mali è così composta[7]:

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
Y
Boeing 737-500 1 126 [8]
Totale 1

NoteModifica

  1. ^ a b c (FR) Tahir NDIAYE, directeur général de SKY MALI : « il faut cesser de déconsidérer les réseaux domestiques africains dans nos différents pays », su Air Actu Info, 1º febbraio 2021. URL consultato il 21 febbraio 2021.
  2. ^ (FR) TAHIR NDIAYE NOMMÉ DG DE SKY-MALI, su SenePlus, 29 settembre 2020. URL consultato il 21 febbraio 2021.
  3. ^ a b (FR) Sky Mali se pose à Tombouctou, envisage maintenant des avions ATR, su newsaero.info/. URL consultato il 21 febbraio 2021.
  4. ^ (FR) A propos – SKY MALI, su flyskymali.com. URL consultato il 21 febbraio 2021.
  5. ^ (EN) Khalid Al Mouahidi, Airline Sky Mali makes its first flight from Bamako to Timbuktu in almost ten years – Medafrica Times, su medafricatimes.com. URL consultato il 21 febbraio 2021.
  6. ^ (FR) Réseau domestique – SKY MALI, su flyskymali.com. URL consultato il 21 febbraio 2021.
  7. ^ (EN) Sky Mali Fleet Details and History, su planespotters.net. URL consultato il 21 febbraio 2021.
  8. ^ Marche TZ-SMA.

Collegamenti esterniModifica