Sorbosio

tipo di zucchero

Il sorbosio o sorbòso è un tipo di zucchero che prende il nome dai frutti del sorbo selvatico da cui si ottiene per fermentazione. Una successiva fermentazione porta il composto così ottenuto al sorbitolo.[2]

Sorbosio
Nome IUPAC
(3S,4R,5S)-1,3,4,5,6-Pentahydroxyhexan-2-one
Nomi alternativi
Sorbòso

L-Sorbosio, D-Sorbosio

Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC6H12O6
Numero CAS3615-39-2
Numero EINECS201-771-8
Proprietà chimico-fisiche
Solubilità in acqua
Temperatura di fusione163-165 °C (Forma racemica)

158-160 °C (forma levogira)

Indicazioni di sicurezza
Frasi H---
Consigli P--- [1]

Il sorbosio è un monosaccaride.[senza fonte]

Allo stato solido il sorbosio si presenta in due forme: la forma levogira e racemica, inoltre il sorbosio è un composto cristallino che risulta essere solubile in acqua. Il sorbosio viene utilizzato anche per la produzione di vitamina C[2]

Note modifica

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. dell'11.07.2012
  2. ^ a b Sorbosio, in Treccani.it – Vocabolario Treccani on line, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 4 gennaio 2023.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia