Stazione di Corsano

stazione ferroviaria italiana
Corsano
stazione ferroviaria
Corsano railway station.jpeg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàTignano (Apice)
Coordinate41°09′52.95″N 14°57′30.62″E / 41.164709°N 14.958505°E41.164709; 14.958505Coordinate: 41°09′52.95″N 14°57′30.62″E / 41.164709°N 14.958505°E41.164709; 14.958505
Lineeferrovia Napoli-Foggia
Caratteristiche
Tipostazione passante, in superficie
Stato attualesenza traffico
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Binari2
Dintornifiume Miscano

La stazione di Corsano è una stazione ferroviaria posta sulla linea Napoli-Foggia. È gestita da Rete Ferroviaria Italiana e serve la frazione Tignano del comune di Apice, in provincia di Benevento. In realtà la stazione trae il nome dal borgo medievale di Corsano, situato sull'opposta sponda del fiume Miscano in territorio di Montecalvo Irpino, nella provincia di Avellino; tuttavia la totale assenza di ponti lungo quel tratto di fiume ha impedito qualsiasi relazione tra la stazione di Corsano e l'antico villaggio omonimo.

La stazione è ubicata infatti nella bassa valle del Miscano a 190 m s.l.m., lungo una strada interpoderale che collega Apice a Buonalbergo. Aperta al pubblico nel secondo dopoguerra, la stazione dispone di un prefabbricato viaggiatori su di un unico livello e di due binari passanti, entrambi serviti da marciapiedi. In virtù dell'ubicazione alquanto isolata non è presente alcuno scalo merci[1].

Nella stazione effettuavano fermata sei coppie giornaliere di treni passeggeri nel 1955, quattro nel 1973[2] e solo due (peraltro limitate ai giorni feriali) nel 2007. A partire dalla fine del Novecento lo scalo era stato reso impresenziato, mentre a decorrere da giugno 2008 nessun treno effettua più servizio passeggeri nella stazione[1].

NoteModifica

  1. ^ a b La stazione di Corsano (BN), su Le strade ferrate. URL consultato il 28 gennaio 2018 (archiviato il 19 ottobre 2017).
  2. ^ Rosario Serafino, La ferrovia Napoli-Foggia, su Le strade ferrate. URL consultato il 28 gennaio 2018 (archiviato il 21 aprile 2009).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica