Steve Locher

sciatore alpino svizzero
Steve Locher
Nazionalità Svizzera Svizzera
Altezza 172 cm
Peso 78 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Supergigante, slalom gigante, combinata
Squadra Salins
Ritirato 2002
Palmarès
Olimpiadi 0 0 1
Mondiali 0 0 1
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Steve Locher (Salins, 19 settembre 1967) è un allenatore di sci alpino ed ex sciatore alpino svizzero. I suoi principali risultati sono le due medaglie di bronzo vinte ai XVI Giochi olimpici invernali di Albertville 1992 e ai Mondiali di Vail 1999; in Coppa del Mondo vanta tre vittorie e nove podi.

BiografiaModifica

Carriera sciisticaModifica

Stagioni 1985-1992Modifica

Nato a Salins, comune in seguito unito alla città di Sion, Locher debuttò in campo internazionale ai Mondiali juniores di Jasná 1985; in Coppa del Mondo ottenne il suo primo piazzamento il 23 gennaio 1990 a Veysonnaz in slalom gigante (13º) e la sua prima vittoria, nonché primo podio, pochi giorni dopo, il 29 gennaio nel supergigante di Val-d'Isère.

Esordì ai Campionati mondiali a Saalbach-Hinterglemm 1991, piazzandosi 6º nel supergigante e 5º nella combinata, e ai Giochi olimpici invernali ad Albertville 1992, dove vinse la medaglia di bronzo nella combinata e non completò né lo slalom gigantelo slalom speciale.

Stagioni 1993-1998Modifica

Ai Mondiali di Morioka 1993 fu 8º nello slalom gigante e 5º nella combinata; nella stagione successiva, dopo aver vinto il prestigioso slalom gigante della Gran Risa in Alta Badia il 19 dicembre, partecipò ai XVII Giochi olimpici invernali di Lillehammer 1994, piazzandosi 12º nella combinata e non completando lo slalom gigante.

Nel 1996 disputò i Mondiali della Sierra Nevada, arrivando 30º nel supergigante e 5º nello slalom gigante, e vinse la sua ultima gara di Coppa del Mondo in carriera, lo slalom gigante di Sölden del 27 ottobre; ai successivi Mondiali di Sestriere 1997 fu 21º nel supergigante e 4º nello slalom gigante, mentre ai XVIII Giochi olimpici invernali di Nagano 1998, sua ultima presenza olimpica, si piazzò 14º nel supergigante e completando 6º nello slalom gigante.

Stagioni 1999-2002Modifica

Al congedo iridato, Vail/Beaver Creek 1999, Locher si aggiudicò la medaglia di bronzo nello slalom gigante e si classificò 7º nel supergigante; nella stessa stagione salì per l'ultima volta sul podio in Coppa del Mondo con il 2º posto nello slalom gigante della Sierra Nevada del 14 marzo.

Terminò la sua carriera sportiva alla fine della stagione 2001-2002; la sua ultima gara di Coppa del Mondo fu il supergigante di Lillehammer Kvitfjell del 3 marzo, che chiuse al 35º posto, e si congedò dal Circo bianco in occasione di una gara FIS disputata a Visperterminen il 3 aprile.

Carriera da allenatoreModifica

Dal 2005[senza fonte] è allenatore di sci; lavora presso la struttura SUS allestita Pirmin Zurbriggen e, in particolare, nella stazione sciistica di Cône de Thyon, nel Canton Vallese, dove allena una quarantina di atleti[1]. In ambito federale allena uno dei gruppi di Coppa del Mondo della nazionale elvetica[2].

Nel 2016 viene nominato responsabile, per la Coppa del Mondo, delle discipline tecniche della nazionale italiana[3].

Altre attivitàModifica

Durante l'inverno è commentatore sportivo della Televisione svizzera francese, per la quale si occupa delle gare di sci alpino insieme a William Besse[1].

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

MondialiModifica

  • 1 medaglia:

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 15º nel 1997
  • 9 podi:
    • 3 vittorie
    • 4 secondi posti
    • 2 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
29 gennaio 1990 Val-d'Isère   Francia SG
19 dicembre 1993 Alta Badia   Italia GS
27 ottobre 1996 Sölden   Austria GS

Legenda:
SG = supergigante
GS = slalom gigante

Coppa EuropaModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 9º nel 1989

Campionati svizzeriModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (FR) "Ses activitées actuelles" sul sito personale, su stevelocher.ch. URL consultato il 28 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 28 giugno 2015).
  2. ^ (DE) Profilo Swiss-Ski, su web.swiss-ski.biz. URL consultato il 28 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 30 giugno 2015).
  3. ^ Gabriele Pazzaglia, Ultim’ora: Steve Locher con i gigantisti azzurri, in raceskimagazine.it, 12 aprile 2016. URL consultato il 1º giugno 2016.
  4. ^ (EN) Profilo FIS, su data.fis-ski.com. URL consultato il 28 giugno 2015.

Collegamenti esterniModifica