Apri il menu principale

Strada statale 373 di Ravello

strada statale italiana
Strada statale 373
di Ravello
Strada Statale 373 Italia.svg
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioniCampania Campania
Dati
ClassificazioneStrada statale
InizioSS 163 presso Atrani
FineRavello
Lunghezza5,300[1] km
Provvedimento di istituzioneD.M. 1/02/1962 - G.U. 97 del 13/04/1962[2]
GestoreTratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Regione Campania, che ha ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Salerno)

La ex strada statale 373 di Ravello (SS 373), ora strada regionale 373 ex SS 373 di Ravello (SR 373)[3], è una strada regionale italiana di collegamento tra la costiera amalfitana e il centro abitato di Ravello.

PercorsoModifica

La strada ha inizio in località Castiglione sulla strada statale 163 Amalfitana. La strada costeggia l'altura di Ravello: si sale attraverso tornanti che arrivano fin dietro alla montagna della cittadina. Dopo due serie di tornanti si arriva all'incrocio con Scala e proseguendo lungo la statale si sale per un tratto denominato topograficamente via della Marra e infine si arriva ad una galleria che sottopassa il centro abitato di Ravello per poi immettersi nella SP 1 che si collega alla SP 2 di Chiunzi che collega Maiori e Sant'Egidio del Monte Albino.

Tutto il tratto di strada, esclusa la prima serie di tornanti e via della Marra, prevede il senso unico alternato gestito da semafori a causa della ristrettezza della carreggiata. Sono presenti piazzole per agevolare gli incroci. La strada ricalca il tracciato della vecchia mulattiera che univa Ravello e Scala con Amalfi.

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 17 ottobre 2001 la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Campania, che nella stessa data ha ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Salerno[4].

NoteModifica