Lo Stugna-P (versione da esportazione denominata Skif ) è un sistema missilistico guidato anticarro ucraino sviluppato dal Luch Design Berau[1][2][3]. Il suo dispositivo di guida è sviluppato e prodotto dall'ufficio di progettazione bielorusso Peleng con sede a Minsk. Skif è la parola ucraina per Scita e Stuhna è il nome di un fiume locale.

Stugna-P
Stugna-P su un tripode
TipoATGM
OrigineBandiera dell'Ucraina Ucraina
Impiego
UtilizzatoriUcraina
ConflittiGuerra russo-ucraina
Produzione
Progettista"Luch" State Kyiv Design Bureau
Date di produzione2011 - oggi
Variantivedi Varianti
Descrizione
PesoMissile: Stugna-P 30 kg, Skif 37 kg

Sistema (inculso missile): Stugna-P 97 kg (213.85 lb), Skief 104 kg (229.28 lb)

LunghezzaStugna-P 1360 mm, Skif 1435mm
Calibro130,152mm
Tipo munizioniMissili RK-2S, RK-2OF, RK-2M-K e RK-2M-OF
Velocità alla volata14,3 s
Tiro utileGiorno: 100 - 5500 m
Notte: 100 - 3000 m
AlimentazioneCombustibile solido (missile), elettricità (CLU)
Organi di mirasistema Raggio laser SACLOS con rilevamento del target in TV o canali di imaging termico in modalità manuale o automatica
voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

Lo Stugna-P è progettato per distruggere moderni bersagli corazzati con armature combinate trasportate o monolitiche, inclusa l'armatura reattiva esplosiva (ERA). Gli skif possono attaccare sia bersagli fissi che mobili. Possono attaccare sia da lungo raggio (fino a 5 km di giorno) che da vicino (100 m). Possono attaccare bersagli puntuali come posizioni di armi, oggetti leggermente corazzati ed elicotteri in volo stazionario. Lo Stugna-P ha due modalità di puntamento: guida manuale e spara e dimentica automatizzato che non utilizza il tracciamento manuale di un bersaglio[4]. Nel 2018, l'esercito ucraino ha testato una variante di esportazione aggiornata dello Skif[5].

Descrizione modifica

Lo Stugna-P o Skif è costituito da un treppiede, un tubo da lancio per missili, un pannello di controllo remoto PDU-215, un dispositivo di guida e una telecamera termografica (imager termico)[2][1].

Il pannello di controllo PDU-215 è un computer portatile simile a una valigetta con un sistema operativo, un piccolo joystick e un display a schermo piatto per assistere la guida del missile. Sono disponibili due modalità di sparo: manuale e spara e dimentica. Quest'ultima modalità fornisce il controllo automatico del volo del missile utilizzando un raggio laser mirato. Il PDU-215 consente il controllo dell'unità fino a 50 metri di distanza (con una canalina)[1]

Per rendere operativo il sistema serve una squadra di tre o quattro persone. Gli operatori richiedono zaini appositamente realizzati. Una volta lanciato il missile, l'operatore controlla il sistema e corregge la mira quando necessario, utilizzando il joystick sul telecomando. Il sistema ha una durata di 15 anni. I missili hanno una durata di 10 anni.

Il sistema viene fornito completo di missili da 130 mm e 152 mm per il trasporto e il lancio. Le testate anticarro ad alto esplosivo (HEAT) RK-2S a carica tandem potrebbero essere in grado di contrastare i carri armati principali di peso medio come il T-90A con una penetrazione di 800 mm dietro l'ERA. Le testate RK-2M-K potrebbero essere in grado di contrastare i pesanti carri armati principali come M1 Abrams con la loro penetrazione di 1100 mm dietro l'ERA. Il sistema include anche testate a frammentazione ad alto esplosivo (HE) RK-2OF e RK-2М-OF per attaccare posizioni di fanteria e veicoli corazzati leggeri. Il sistema può utilizzare tutti e quattro i tipi di missili senza alcuna modifica. La termocamera del sistema può essere utilizzata durante le operazioni notturne[2][1]

Varianti modifica

130 mm modifica

Missili da 130 mm con testate RK-2S e RK-2OF. Questa versione è schierata nelle forze armate ucraine come Stugna-P.

  • Calibro: 130 mm
  • Tiro utile:
    • (giorno): 0,1–5 km
    • (notte): 0,1–3 km
  • Peso del sistema completo: 97 kg
  • Peso missile: 30 kg
  • Penetrazione della testata:
    • RK-2S carica tandem HEAT: non meno di 800 mm dietro ERA
    • Frammentazione RK-2OF HE: non meno di 60 mm con ≥ 600 frammenti
  • Lunghezza tubo di lancio: 1360 mm

152 mm modifica

Missili da 152 mm con testate RK-2M-K e RK-2М-OF:

  • Calibro: 152 mm
  • Tiro utile
    • (giorno): 0,1–5,5 km
    • (notte): 0,1–3 km
  • Peso del sistema completo: 104 kg
  • Peso missile: 37 kg
  • Penetrazione della testata:
    • RK-2M-K tandem-charge HEAT: Non meno di 1100 mm dietro ERA
    • Frammentazione RK-2М-OF HE: non inferiore a 120 mm con ≥ 1000 frammenti
  • Lunghezza tubo di lancio: 1435 mm

Skif modifica

Versione da esportazione

SERDAR modifica

SERDAR è una stazione d'arma stabilizzata telecomandata (RCWS). Il sistema è stato sviluppato congiuntamente dal Luch Design Bureau, dalla società turca Aselsan Spets e dalla Techno Export, parte dell'impresa ucraina Ukroboronprom. Il sistema trasporta due (in alcune versioni quattro) missili da 130 mm o 155 mm con testate HEAT a carica tandem RK-2S o RK-2M-K. Il sistema è inoltre dotato di mitragliatrici da 12,7 mm e 7,62 mm[6]. In Turchia è stata costituita una società mista per la produzione di missili Skif, la cui produzione è iniziata all'inizio del 2020.

Shershen modifica

Versione Bielorussa dello Skief da 130 o 152 mm

Impiego operativo modifica

Il sistema missilistico è stato utilizzato durante la guerra russo-ucraina precedente al 2022 dalle forze ucraine dopo le prime consegne nel 2018[7]. Tuttavia, ha acquisito maggiore importanza contro le forze dell'esercito russo durante l'invasione russa dell'Ucraina del 2022, insieme ai sistemi anticarro forniti dai paesi della NATO come FGM-148 Javelin (Stati Uniti), NLAW (Regno Unito) e Panzerfaust 3 (Germania). Il 5 aprile 2022, le forze ucraine hanno utilizzato il sistema missilistico per abbattere un elicottero d'attacco russo Kamov Ka-52[8].

Utilizzatori modifica

  Algeria[9]
  Arabia Saudita
  Birmania[10]
  Ucraina
  Marocco[11]

Note modifica

  1. ^ a b c d (EN) "SKIF" man portable antitank missile system, su luch.kiev.ua, 10 dicembre 2017.
  2. ^ a b c (EN) Skif Anti-Tank Guided Missile, su Military-Today.com, 8 luglio 2017.
  3. ^ (EN) State Keiv Design Bureau, Luch, Luch, State Keiv Design Bureau (PDF), su luch.kiev.ua, 1º novembre 2020.
  4. ^ (EN) Skif – Trojan, su trosol-defence.com, 25 marzo 2018.
  5. ^ (EN) Ukraine Tests New Anti-tank Guided Missile System 'Skif', su defenseworld.net, 4 aprile 2021.
  6. ^ (EN) Ukrainian-Turkish SERDAR Anti-Tank Missile Launching System Passes Qualifying Trials, su defpost.com, 1º novembre 2020. URL consultato il 16 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 25 novembre 2020).
  7. ^ (EN) David Axe, Ukraine’s Homemade Anti-Tank Missiles Have Been Blasting More and More Rebel Vehicles, su forbes.com, Forbes, 11 gennaio 2022.
  8. ^ (EN) Video shows Ukrainian troops shooting a Russian helicopter gunship down with an anti-tank missile, su Business Insider, 5 aprile 2022.
  9. ^ (EN) Algerian army acquired the Skif ATGM from Ukraine, su menadefense.net, 27 luglio 2016.
  10. ^ (EN) SIPRI Trade Register, su Stockholm International Peace Research Institute.
  11. ^ (FR) Le Maroc teste de nouveaux missiles antichars Ukrainiens, su ledesk.ma, 12 aprile 2022.

Altri progetti modifica