FGM-148 Javelin

missile anticarro guidato

L'FGM-148 Javelin è un'arma anticarro portatile, in servizio nelle forze armate statunitensi. L'arma utilizza un sistema di guida automatica a infrarossi, che permette all'operatore di cercare copertura immediatamente dopo avere sparato, diversamente a quanto succede con i sistemi anticarro filoguidati. Il sistema è composto da un lanciatore riutilizzabile (CLU, Command Launch Unit) e da un missile HEAT a combustibile solido, che è in grado di superare le difese e le corazze reattive dei moderni carri attaccandoli dall'alto, dove la corazza è più sottile.[2]

FGM-148 Javelin
Soldato statunitense mentre lancia il missile
TipoMissile anticarro guidato
OrigineBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Impiego
Utilizzatorivedi utilizzatori
ConflittiGuerra in Afghanistan, Guerra in Iraq, Seconda guerra civile in Libia[1], Guerra russo-ucraina
Produzione
ProgettistaRaytheon e Lockheed Martin
Date di produzione1996 - oggi
Costo unitario256 000 $
Descrizione
PesoMissile: 11,8 kg

CLU: 6,4 kg

LunghezzaMissile: 1,1 m

Tubo di lancio: 1,2 m

Calibro127 mm
Tipo munizioniMissili
AzionamentoTramite grilletto meccanico
Velocità alla volata50 km/h (in partenza) 250km/h (in picchiata)
Tiro utile75 - 2 500 m
AlimentazioneCombustibile solido (missile), elettricità (CLU)
Organi di miraOttica con reticolo per aggancio del bersaglio
voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

Descrizione modifica

Il personale di lancio è di norma costituito da due persone, ma può essere lanciato anche da una persona singola. Il bersaglio viene individuato in fase di puntamento, ed è agganciato e seguito autonomamente dal missile, senza che siano necessari altri interventi da parte del personale che lo ha lanciato ("lancia e dimentica") per mezzo del calore emanato dal bersaglio stesso; il puntamento è facilitato dall'elettronica dell'arma che, oltre a una funzione di zoom, ne include anche una di visione notturna.

Il missile può operare in due differenti modalità:

  • Direct Attack: il missile colpisce con volo diretto il bersaglio a una quota massima di 60 m superiore al punto di lancio;
  • Top Attack: il missile si innalza fino a 150 m di altezza prima di colpire, se occorre, in picchiata.

La parte superiore dei veicoli blindati si presenta solitamente piatta e non ha i tipici profili inclinati e sfuggenti destinati a deviare i proiettili di provenienza orizzontale. Nella modalità "Top Attack" il missile, grazie alla condizione di velocità raggiunta in picchiata, ricade sull'obiettivo con un altissimo potere di penetrazione.

Allo scopo di neutralizzare la difesa delle moderne corazze reattive, il missile utilizza una doppia testata HEAT in tandem, la prima carica esplosiva fa saltare le corazze reattive esterne, la seconda carica (principale) penetra nella corazza. I moderni carri russi, al fine di neutralizzare la minaccia portata dai moderni missili anticarro, hanno sviluppato e testato con successo il sistema di protezione attiva ARENA.

Utilizzatori modifica

  Albania
Numero di missili, importo del contratto e tempi di consegna non sono specificati.[3]
  Arabia Saudita
20 CLU e 150 missili acquistati nel 2010.[4]
  Australia
  Brasile
Vendita di un massimo di 222 missili e 33 CLU approvata il 9 agosto 2022.[6]
  Emirati Arabi Uniti
260 missili richiesti nel 2011[7] e 331 missili acquistati nel 2019[8].
  Estonia
350 missili e 120 Command Launch Unit acquistati nel 2014.[9]
  Francia
76 CLU e 260 missili acquistati nel 2011 e ritirati dal servizio nel 2021.[11][12]
  Georgia
410 missili e 72 CLU acquistati nel 2017[13], 82 missili e 46 CLU acquistati nel 2021[14].
  Giordania
30 CLU e 116 missili ricevuti nel 2004, 162 lanciatori e 1 808 missili acquistati nel 2009 e altri acquistati nel 2017.[15]
  Irlanda
In servizio dal 2003.[16]
  Lettonia
Il 16 maggio 2022 Lockheed Martin ha annunciato di avere concluso un accordo per la vendita di Javelin alla Lettonia.[17]
  Lituania
Primo cliente straniero nel 2002.[18]
  Norvegia
In servizio dal 2009. Ulteriori 120 missili acquistati nel 2021[19] e altri nel 2022[17].
  Nuova Zelanda
Acquistati nel 2003 e consegnati tra il 2006 e il 2007.[20]
  Polonia
180 missili e 79 CLU acquistati nel 2020.[21]
  Qatar
50 missili e 10 CLU acquistati nel 2016.[22]
  Regno Unito
  Rep. Ceca
In servizio dal 2006.[25]
  Stati Uniti
  Taiwan
42 CLU consegnati nel 2022, 400 missili in consegna tra il 2023 e il 2024.[26]
  Thailandia
Vendita di 300 missili e 50 CLU approvata nel 2021.[27]
  Ucraina
76 lanciatori e 540 missili consegnati dagli Stati Uniti tra il 2018 e il 2021[28], ulteriori 300 consegnati a gennaio 2022[29]. Alcuni donati da Estonia, Lettonia e Lituania prima dell'invasione russa dell'Ucraina del 2022[30], numero non noto donato dal Regno Unito dopo l'invasione[31], oltre 8 750 missili donati dagli Stati Uniti dopo l'invasione[32][33].

Note modifica

  1. ^ (EN) Declan Walsh, Eric Schmitt e John Ismay, American Missiles Found in Libyan Rebel Compound, in The New York Times, 28 giugno 2019. URL consultato il 3 aprile 2023 (archiviato dall'url originale il 16 novembre 2021).
  2. ^ (EN) Javelin— Close Combat Missile System, Medium (PDF), su irp.fas.org.
  3. ^ (SQ) E konfirmon edhe Peleshi: Shqipëria do të armatoset me antitankun më të mirë në botë, su a2news.com, 21 maggio 2022. URL consultato il 3 aprile 2023.
  4. ^ (EN) Saudi Arabia to Buy Javelin Missiles from US, in Army Technology, 23 novembre 2010. URL consultato il 3 aprile 2023.
  5. ^ (EN) Javelin, su army.gov.au. URL consultato il 3 aprile 2023.
  6. ^ (PT) Brasil adquire 222 Mísseis FGM-148 Javelin e 33 Lançadores CLU por US$ 74 milhões, su infodefensa.com, 12 agosto 2022. URL consultato il 3 aprile 2023.
  7. ^ (EN) United Arab Emirates Army orders anti-tank guided missile Javelin produced Lockheed Martin, su www.armyrecognition.com, 20 dicembre 2011. URL consultato il 3 aprile 2023.
  8. ^ (EN) United Arab Emirates (UAE) – Javelin Guided Missiles, su www.dsca.mil, 24 maggio 2019. URL consultato il 3 aprile 2023.
  9. ^ (EN) Estonia – Javelin Missiles, su www.dsca.mil, 7 ottobre 2014. URL consultato il 3 aprile 2023.
  10. ^ (EN) Reservists get in Javelin anti-tank missile live-firing practice, su ERR, 19 maggio 2022. URL consultato il 3 aprile 2023.
  11. ^ (FR) Compte rendu de réunion de la commission de la défense nationale et des forces armées, su www.assemblee-nationale.fr, 14 ottobre 2009. URL consultato il 3 aprile 2023.
  12. ^ (FR) Dernière ligne droite vers la nouvelle trame missile-roquette de l'armée de Terre, su FOB - Forces Operations Blog, 31 gennaio 2022. URL consultato il 3 aprile 2023.
  13. ^ (EN) Georgia – Javelin Missiles and Command Launch Units, su www.dsca.mil, 20 novembre 2017. URL consultato il 3 aprile 2023.
  14. ^ (EN) Georgia – Javelin Missiles, su www.dsca.mil, 3 agosto 2021. URL consultato il 3 aprile 2023.
  15. ^ (EN) Raytheon/Lockheed secure contract for foreign Javelin missile sales, su UPI, 16 agosto 2017. URL consultato il 3 aprile 2023.
  16. ^ (EN) Paul Iddon, Better Safe Than Sorry: Irish Peacekeepers Are Bringing Javelin Missiles On Lebanon Deployment, su Forbes, 19 ottobre 2021. URL consultato il 3 aprile 2023.
  17. ^ a b (EN) U.S. Army Awards Contracts for Javelin Anti-Tank Weapon Systems, su Media - Lockheed Martin, 16 maggio 2022. URL consultato il 3 aprile 2023.
  18. ^ (LT) Raketų paleidimo sistema "JAVELIN", su kariuomene.lt. URL consultato il 3 aprile 2023.
  19. ^ (EN) Norway – Javelin FGM-148 Missiles, su www.dsca.mil, 16 marzo 2021. URL consultato il 3 aprile 2023.
  20. ^ (EN) Medium Range Anti-Armour Weapon, su Office of the Auditor-General New Zealand. URL consultato il 3 aprile 2023.
  21. ^ Aurelio Giansiracusa, Missili Javelin per la Polonia, su Ares Osservatorio Difesa, 5 marzo 2020. URL consultato il 3 aprile 2023.
  22. ^ (EN) Qatar- Javelin Guided Missiles, su www.dsca.mil, 23 maggio 2016. URL consultato il 3 aprile 2023.
  23. ^ (EN) Small arms and support weapons, su army.mod.uk. URL consultato il 3 aprile 2023.
  24. ^ (EN) Support Weaponry, su royalnavy.mod.uk. URL consultato il 3 aprile 2023.
  25. ^ (CS) FGM-148 Javelin: Americká protitanková raketa v české armádě, su RadioDixie.cz. URL consultato il 3 aprile 2023.
  26. ^ (EN) Javelin missiles help bolster Taiwan's asymmetric warfare capabilities, su Taiwan News, 31 marzo 2023. URL consultato il 3 aprile 2023.
  27. ^ (EN) US approves Javelin sale to Thailand, su Janes.com, 2 agosto 2021. URL consultato il 3 aprile 2023.
  28. ^ (UK) Скільки ПТРК Javelin США передали Україні: нові дані, su defence-ua.com, 12 dicembre 2021. URL consultato il 3 aprile 2023.
  29. ^ (UK) Нова партія військової допомоги США Україні включає 300 Джавелінів, su nv.ua, 25 gennaio 2022. URL consultato il 3 aprile 2023.
  30. ^ L’Ucraina riceverà missili antiaerei Stinger ed anticarro Javelin dai Paesi Baltici, su aresdifesa.it, 23 gennaio 2023. URL consultato il 3 aprile 2023.
  31. ^ Nuovi aiuti militari britannici per l’Ucraina, su aresdifesa.it, 9 aprile 2022. URL consultato il 3 aprile 2023.
  32. ^ (EN) Fact Sheet on U.S. Security Assistance to Ukraine (PDF), 20 gennaio 2023. URL consultato il 3 aprile 2023.
  33. ^ (EN) Biden Administration Announces Additional Security Assistance for Ukraine, su defense.gov, 3 febbraio 2023. URL consultato il 3 aprile 2023.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica