Apri il menu principale

Suore del Divin Pastore della Provvidenza Divina

Le Suore del Divin Pastore della Provvidenza Divina (in polacco Sióstr Pasterek od Opatrzności Bożej) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla C.S.D.P.[1]

Indice

Cenni storiciModifica

 
Maria Karłowska, fondatrice della congregazione

La congregazione venne fondata da Maria Karłowska (1865-1935): nel 1892 iniziò a dedicarsi all'apostolato in favore delle prostitute, offrendo loro asilo, cure e un lavoro onesto. La sua opera venne notevolmente beneficiata dalla marchesa Aniela Potulicka, che donò alla Karłowska anche un edificio a Winiary, presso Poznań, prima sede dell'istituto.[2]

L'8 settembre 1896 la Karłowska, con alcune sue collaboratrici, vestì l'abito religioso dando formalmente inizio all'istituto. Elaborò degli statuti basati sulla regola di sant'Agostino e sugli usi delle monache Carmelitane che prevedevano rigorosi digiuni e pratiche di mortificazione: le costituzioni vennero riviste dal cardinale August Hlond, che attenuò la severità della regola voluta dalla fondatrice, e approvate il 21 settembre 1928.[2]

Il 24 maggio 1967 l'istituto ha ricevuto il pontificio decreto di lode:[2] la fondatrice è stata beatificata da papa Giovanni Paolo II nel 1997.[3]

Attività e diffusioneModifica

Le Suore del Divin Pastore della Provvidenza Divina si dedicano all'opera di redenzione delle prostitute e delle donne traviate: assistono le malate di AIDS e sifilide e gestiscono scuole di avviamento professionale.[2]

Sono presenti in Polonia, in Italia e in Kazakistan:[4] la sede generalizia è a Jabłonowo Pomorskie (Polonia).[1]

Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 221 religiose in 24 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2007, p. 1566.
  2. ^ a b c d DIP, vol. III (1976), coll. 744-746, voce a cura di Mariano d'Alatri.
  3. ^ Tabella riassuntiva delle beatificazioni avvenute nel corso del pontificato di Giovanni Paolo II, su vatican.va. URL consultato il 6-7-2009.
  4. ^ Zgromadzenie Sióstr Pasterek od Opatrzności Bożej, su pasterki.diecezja.torun.pl. URL consultato il 6-7-2009.

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENn82076404
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo