Suore salesiane del Sacro Cuore di Gesù

Le Suore Salesiane del Sacro Cuore di Gesù (in spagnolo Hermanas Salesianas del Sagrado Corazón de Jesús) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla S.S.C.J.[1]

Cenni storiciModifica

La congregazione venne fondata ad Alcantarilla l'8 settembre 1890 da Tomasa Ortiz Real (1842-1916) e venne approvata da Tomás Bryan y Livermore, vescovo di Cartagena, il 19 dicembre 1895.[2]

L'istituto ricevette il pontificio decreto di lode il 25 gennaio 1935 e le sue costituzioni vennero approvate definitivamente dalla Santa Sede il 12 giugno 1953.[2]

La fondatrice (in religione madre Pietà della Croce) è stata beatificata da papa Giovanni Paolo II nel 2004.[3]

Attività e diffusioneModifica

Le Salesiane del Sacro Cuore sono dedite a varie opere nel campo dell'educazione e dell'assistenza ospedaliera.[4]

Oltre che in Spagna, sono presenti in Argentina, Bolivia, Cile e Paraguay:[5] la sede generalizia è ad Alcantarilla (Murcia).[1]

Al 31 dicembre 2005 l'istituto contava 174 religiose in 28 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2007, p. 1687.
  2. ^ a b DIP, vol. VIII (1988), coll. 389-390, voce a cura di G. Rocca.
  3. ^ Riti di Beatificazione approvati dal Santo Padre, su vatican.va. URL consultato il 24-6-2009.
  4. ^ Missione dell'istituto [collegamento interrotto], su salesianas-scj.com. URL consultato il 24-6-2009.
  5. ^ Conferencia Episcopal Española, su conferenciaepiscopal.es. URL consultato il 24-6-2009 (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2008).

BibliografiaModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo