Synchronized Multimedia Integration Language

linguaggio di programmazione
Synchronized Multimedia Integration Language
Tipo MIMEapplication/smil+xml
StandardSMIL 1.0 (Recommendation)
SMIL 2.0 Second Edition (Recommendation)
SMIL 2.1 (Recommendation)
SMIL 3.0 (Recommendation)

Il Synchronized Multimedia Integration Language è una specifica del World Wide Web Consortium (W3C), il cui scopo è quello di consentire l'integrazione di contenuti multimediali come immagini, suoni, testo, video, animazioni e flusso di testo, così da consentire la creazione di presentazioni.

StoriaModifica

SMIL 1.0Modifica

SMIL 1.0 è diventato una raccomandazione del W3C nel giugno 1999.

SMIL 2.0Modifica

SMIL 2.0 è diventato una raccomandazione del W3C nell'agosto del 2001. SMIL 2.0 ha introdotto una struttura di linguaggio modulare, facilitando di fatto l'integrazione della semantica SMIL in altri linguaggi basati su XML. I moduli di animazione e la tempistica di base sono stati inoltre integrati in (SVG), mentre dei moduli SMIL costituivano una base per Timed-Text. La struttura modulare ha permesso di definire il profilo di lingua standard SMIL e il XHTML + SMIL come profilo di linguaggio con sintassi comune e la semantica standard.

SMIL 2.1Modifica

SMIL 2.1 è diventato una raccomandazione del W3C nel dicembre del 2005. SMIL 2.1 include un piccolo numero di estensioni basate su esperienze pratiche raccolte con SMIL nel Multimedia Messaging System sui telefoni cellulari.

SMIL 3.0Modifica

SMIL 3.0 è diventato una raccomandazione del W3C nel dicembre del 2008. È stato presentato come bozza dal W3C il 21 dicembre 2006.[1] L'ultimo progetto di revisione è stato distribuito il 6 ottobre del 2008.[2][3]

Documenti SMILModifica

Un documento SMIL ha una struttura simile ad un documento HTML; essi sono in genere divisi tra un <head> opzionale e un <body> richiesto. Il <head> contiene layout e le informazioni dei metadati, mentre il <body> contiene le informazioni di temporizzazione, ed è generalmente composto da una combinazione di tre principali tag sequenziali ("<seq>", semplici playlist), parallelo ("<par>", multi-zone/multi-layer di riproduzione) ed esclusivo ("<excl>"). SMIL si riferisce a oggetti multimediali di URL, permettendo loro di essere condivisi tra presentazioni e memorizzati su server diversi per Bilanciamento del carico. La lingua può anche associare diversi oggetti multimediali con differenti requisiti.

Per la programmazione di riproduzione, SMIL supporta l'ISO-8601 wallclock data/ora per definire quando una playlist deve iniziare/finire in base a dati eventi.

Estensione fileModifica

I file SMIL hanno un'estensione .smi o .smil. Tuttavia, anche i file SAMI di Macintosh usano l'estensione .smi, il quale crea una certa ambiguità. Di conseguenza, i file SMIL usano comunemente l'estensione .smil per evitare confusione e conflitti.

Combinazione con altri standard basati su XMLModifica

SMIL + SVGModifica

SMIL è uno dei tre mezzi con cui SVG può essere modificato (gli altri sono JavaScript e CSS).

SMIL + RSS o altri metodi di syndication webModifica

RSS e Atom sono metodi syndication web: il primo è più popolare come metodo per la diffusione dei contenuti Podcast, SMIL è potenzialmente utile come script o playlist che può legare parti sequenziali di multimedialità insieme e poi può essere sindacata tramite RSS o Atom.[4][5] Inoltre, la combinazione di carichi di file multimediali .smil con RSS o Atom syndication sarebbe utile per l'accessibilità ai podcast audio-abilitato dai sottotitoli Timed Text,[6] e può anche girare multimediale in ipermedia che può essere un collegamento ipertestuale ad altri audio linkabile e multimediali video.[7]

SMIL + VoiceXML e SMIL + MusicXMLModifica

VoiceXML può essere combinato con SMIL per fornire una lettura sequenziale di diverse pagine precondizione o diapositive in una browser vocale, mentre combinando SMIL con MusicXML permetterebbe la creazione di sequenze ricombinabili all'infinito di fogli musicali. Combinando SMIL + VoiceXML o SMIL + MusicXML con RSS o Atom potrebbe essere utile per la creazione di uno pseudo-podcast con incorporato collegamenti ipertestuali, coniugando SMIL + SVG con VoiceXML e/o MusicXML sarebbe utile la creazione di un automatico audio-enabled grafica vettoriale animazione con collegamenti ipertestuali incorporati.

SMIL + TEIModifica

SMIL è previsto per l'utilizzo all'interno di documenti TEI.[8]

Stato di SMILModifica

SMIL viene utilizzato su dispositivi palmari e smartphone e ha anche generato [senza fonte] il Multimedia Messaging Service (MMS).

SMIL è anche una delle tecnologie di base utilizzate dei HD DVD per interattività avanzata [senza fonte].

Il campo della Digital Signage sta utilizzando SMIL come mezzo per controllare pubblicità dinamica nelle aree comuni. DigiSigToday[9][10]

Il sito internet video Hulu utilizza SMIL come parte dei suoi mezzi che utilizzano questa tecnologia [senza fonte].

Dove è presente SMILModifica

SoftwareModifica

Per visualizzare una presentazione SMIL, un client avrà bisogno di avere un lettore SMIL installato sul suo computer. Gli esempi includono:

SMIL è in grado di mostrare i file SMIL nativamente nel browser web, eliminando la necessità di un lettore SMIL separato o di plug-in. Attualmente, Microsoft Internet Explorer ha un supporto limitato per le caratteristiche di SMIL. Il progetto Mozilla open-source sta incorporando le tecnologie relative a XML SMIL e altri come SVG e MathML nei loro browser.

HardwareModifica

  • IAdea XMP-300 Media Player
  • SpinetiX HMP100 Hyper Media Player
  • SpinetiX HMP130 Hyper Media Player
  • SpinetiX HMP200 Hyper Media Player
  • Thomson/Grass Valley MediaEdge-3 Players
  • ViewSonic NMP-550 lettore multimediale
  • ViewSonic EP1020r Wireless Display + lettore (che supporta un sottoinsieme di SMIL)
  • Innes DMC200 lettore multimediale
  • Innes DME204 lettore multimediale HD con encoder H264 incorporato

Media player basati su chip dedicati decodifica 1080p come il processore Sigma Designs 8634 sono sempre player SMIL incorporati in essi.

Incorporare i file SMIL in pagine webXHTMLModifica

Un file SMIL deve essere integrato, poi aperto con un plug-in, come per Apple con QuickTime o per Microsoft con Windows Media Player per essere visualizzato da un browser che non supporta SMIL.

FontiModifica

NoteModifica

  1. ^ W3C Working Draft per SMIL 3.0[collegamento interrotto]
  2. ^ progetto di revisione 3,0[collegamento interrotto]
  3. ^ Bulterman, DCA, e Rutledge, L. (2008). SMIL 3.0 Archiviato il 2 marzo 2009 in Internet Archive.. New York, NY:. Springer
  4. ^ podcasting & SMIL
  5. ^ [Analisi http://gonze.com/rss_plus_time.html di RSS + Tempo come un formato di playlist]
  6. ^ podcasting accessibile
  7. ^ podcasting SMIL-alternative.html: ? SMIL alternativa[collegamento interrotto]
  8. ^ Linee guida per la codifica e l'interscambio del testo elettronico, / it / html / FT.html Archiviato il 31 marzo 2014 in Internet Archive., # SASYMP Archiviato il 27 maggio 2015 in Internet Archive.
  9. ^ , di/Digital Signage media Player per il supporto di SMIL standard Archiviato il 24 febbraio 2014 in Internet Archive., 2008
  10. ^ a-SMIL.ORG, SMIL per il Digital Signage

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Template:Wikibooks

Controllo di autoritàLCCN (ENsh2001003034
  Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica