Syngnathus acus

specie di pesce
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pesce ago
Syngnathus acus Rab 1.JPG

Syngnathus acus Rab.JPG

Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Ordine Syngnathiformes
Sottordine Syngnathoidei
Famiglia Syngnathidae
Sottofamiglia Syngnathinae
Genere Syngnathus
Specie S. acus
Nomenclatura binomiale
Syngnathus acus
Linnaeus, 1758
Sinonimi

Dermatostethus punctipinnis Gill, 1862
Syngnathus alternans Günther, 1870
Syngnathus brachyrhynchus Kaup, 1856
Syngnathus delalandi Kaup, 1856
Syngnathus punctipinnis (Gill, 1862)
Syngnathus rubescens Risso, 1810
Syngnathus temminckii Kaup, 1856

Syngnathus acus, conosciuto comunemente come Pesce ago, è un pesce d'acqua salata appartenente alla famiglia Syngnathidae, nonché specie tipo del genere Syngnathus.

Distribuzione e habitatModifica

Questa specie è diffusa nell'Atlantico orientale, dalla Norvegia, Isole Fær Øer e isole inglesi al Sahara meridionale, dalla Namibia al Capo di Buona Speranza, fino all'Oceano Indiano. È presente anche nel Mediterraneo e nel Mar Nero. Abita acque comprese tra -90 e -110 metri di profondità con fondali sabbiosi e fangosi, spesso anche praterie di Zostera.

DescrizioneModifica

Presenta un corpo molto allungato e sottile, con muso cavallino. Sul dorso svetta una piccola pinna dorsale trapeziforme; la pinna caudale è arrotondata. Non sono presenti altre pinne oltre alle piccole pettorali. La livrea è mimetica: striata, fasciata e marmorizzata di avorio, beige e bruno scuro. Raggiunge una lunghezza massima di 50 cm.

BiologiaModifica

RiproduzioneModifica

È specie ovovivipara: la femmina depone le uova in una tasca ventrale del maschio, che "coverà" le uova per circa 35 giorni. Alla schiusa egli partorirà piccoli già formati.

AlimentazioneModifica

Questa specie si nutre di crostacei (granchi, copepodi, misidacei), vermi policheti, pesci, larve e uova di pesce.

PredatoriModifica

È preda abituale di Platycephalus indicus, Acanthopagrus schlegeli e Chelidonichthys capensis.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4158250-0
  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci