Apri il menu principale
Tain
burgh
Tain/Baile Dhubhthaich
Tain – Veduta
Localizzazione
StatoRegno Unito Regno Unito
   Scozia Scozia
Area di consiglioHighland
Territorio
Coordinate57°48′42.41″N 4°03′24.12″W / 57.811781°N 4.0567°W57.811781; -4.0567 (Tain)Coordinate: 57°48′42.41″N 4°03′24.12″W / 57.811781°N 4.0567°W57.811781; -4.0567 (Tain)
Abitanti3 655 (2011)
Altre informazioni
LingueInglese, Gaelico scozzese
Cod. postaleIV19
Prefisso(+44) 01862
Fuso orarioUTC+0
Cartografia
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Tain
Tain
Sito istituzionale
Tain: il centro cittadino

Tain (in gaelico scozzese: Baile Dhubhthaich[1]) è una cittadina di circa 3.500 abitanti[2] della costa nord-orientale della Scozia, facente parte dell'area amministrativa dell'Highland e dell'area committee di Ross and Cromarty ed affacciata sul Dornoch Firth[3][4] (Mare del Nord). È il più antico burgh della Scozia.[3]

Indice

EtimologiaModifica

Il toponimo Tain deriva forse dal termine þing, con cui le antiche popolazioni scandinave indicavano il loro parlamento.[5]

Il nome in gaelico Baile Dhubhthaich significa invece "città di San Duthac"[1] (v. la sezione "Storia").

Geografia fisicaModifica

CollocazioneModifica

Tain si trova lungo la sponda meridionale del Dornoch Firth[3][4], a pochi chilometri a nord delle località che si affacciano sul Cromarty Firth (quali Alness, Invergordon e Cromarty)[4] e a circa 25 km[6] a sud-ovest del villaggio di Bonar Bridge.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Al censimento del 2011, Tain contava una popolazione pari a 3.655 abitanti.[2] Nel 2001, ne contava invece 3.511[2], mentre nel 1991 ne contava 3.715[2].

StoriaModifica

La possibile etimologia del toponimo Tain, che - come detto - sarebbe ricollegato al termine nordico þing, indica che la località sarebbe stata un antico insediamento vichingo.[5]

La storia della cittadina è in seguito legata ad un santo, San Duthac, che nacque a Tain intorno all'anno 1000 e per il quale venne costruita una cappella in loco, in seguito diventata luogo di pellegrinaggi.[5]

Nel 1656, la cittadina fu occupata dalle truppe di Oliver Cromwell.[5]

Edifici e luoghi d'interesseModifica

Tra i luoghi d'interesse di Tain, vi è, oltre alla già citata cappella dedicata a San Duthac, anche la torre che domina il centro cittadino (eretta nel 1630 e parzialmente distrutta dalle truppe di Cromwell nel 1656).[5]

NoteModifica

  1. ^ a b Baile Dhubhthaich su Gaelic Place-Names
  2. ^ a b c d Tain (Highland, Scotland) su City Population
  3. ^ a b c Tain su Visit Scotland
  4. ^ a b c A.A.V.V., Key Guide - Gran Bretagna, Touring Club Italiano, Milano, 2007, p. 445
  5. ^ a b c d e Tain su Undiscovered Scotland
  6. ^ ViaMichelin.it: Itinerario da Tain a Bonar Bridge

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN132703525