Tecnologia delle armi da fuoco portatili

Saggio di Giuseppe De Florentiis
Tecnologia delle armi da fuoco portatili
Titolo originaleArmi da fuoco. Caccia - tiro - difesa.
AutoreGiuseppe De Florentiis
1ª ed. originale1927
GenereSaggio
Lingua originaleitaliano

Tecnologia delle armi da fuoco portatili è un saggio scritto da Giuseppe De Florentiis pubblicato da Hoepli nel 1927.

Il libro è considerato uno dei più importanti testi sulle armi da fuoco[1][2][3][4]. Inoltre è uno dei saggi più citati quando si tratta l'argomento[5][6][7][8][9][10][11][12][13].

ContenutoModifica

Dopo un'introduzione che narra l'evoluzione delle armi da fuoco, l'opera si suddivide in tre parti. La prima parte tratta delle armi da un punto di vista tecnico, narrandone la componentistica (canna, congegni di puntamento, cassa, castello e accessori vari) e i vari meccanismi di funzionamento (meccanismi di chiusura e di ripetizione, di estrazione e di espulsione). La seconda parte tratta invece degli esplosivi e delle polveri, con nozioni di balistica (con implementi di formule fisiche e chimiche) e descrizioni delle polveri da sparo e dei composti chimici che compongo gli esplosivi. La terza parte tratta delle munizioni, narrando la loro struttura (bossolo, inneschi, ecc.) e dei calibri delle varie armi. È presente poi un lungo appendice che è stato aggiunto nelle ultime edizioni e va a trattare di tutti gli sviluppi recenti delle armi da fuoco e quindi dei progressi svolti in campo armiero dopo le prime edizioni del libro. Sono infine presenti delle tavole balistiche.[14]

EdizioniModifica

NoteModifica

  1. ^ I libri "generalisti" sulle armi da fuoco, su exordinanza.net.
  2. ^ I migliori libri sulle armi, su ilibrix.it.
  3. ^ Biblioteca delle armi da fuoco, su armiestrumenti.com.
  4. ^ Libri sulle armi da fuoco (PDF), su museodellearmi.net.
  5. ^ Marco Merlo, Luca Tosin e Carlo De Vita, Le armi da fuoco, in Le armi antiche: bibliografia ragionata nel servizio bibliotecario nazionale, 2016, n. 649, ISBN 9788849293340.
  6. ^ Tullio Padovani, Leggi penali complementari, Giuffrè, 2007, p. 1338.
  7. ^ Luca Bianchi, Armi da fuoco leggere, p. 176, ISBN 9788879443296.
  8. ^ Francesco Paolo Esposito, Criminologia oggi: da Beccaria ai social, p. 158.
  9. ^ Fonti bibliografiche, su calibro16.it.
  10. ^ Emanuele Capasso, Analisi computerizzata morforugosimetrica di proiettili in ambito medico-legale: nuove metodiche di analisi balistiche comparative in particolari scenari forensi (PDF), in Università degli studi di Napoli - Facoltà di medicina e biologia, p. 24.
  11. ^ Giuseppe Consolandi, Nascita ed evoluzione delle armi da fuoco individuali: dall'XIIIº secolo ad oggi (PDF), in Università degli studi di Brescia - facoltà di ingegneria., 24 marzo 2009, p. 33.
  12. ^ Luca Polverelli, Arma appropriata, in Istituto MEME - Scienze criminologiche, 4 settembre 2010, p. 161.
  13. ^ Federico Ielapi, Il fucile d'assalto - con repertorio terminografico, in Università Ca'Foscari Venezia, p. 166.
  14. ^ Tecnologia delle armi da fuoco portatili (PDF), su armiestrumenti.com.

BibliografiaModifica

  • Marco Merlo, Luca Tosin e Carlo De Vita, Le armi antiche: Bibliografia ragionata nel Servizio Bibliotecario Nazionale, Gangemi editore, 2011, ISBN 978-88-492-2095-7.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica