Terespol

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il limitrofo comune rurale, vedi Terespol (comune rurale).
Terespol
comune
Terespol – Stemma
Terespol – Veduta
Localizzazione
StatoPolonia Polonia
VoivodatoPOL województwo lubelskie COA.svg Lublino
DistrettoPOL powiat bialski COA.svg Biała Podlaska
Amministrazione
SindacoJacek Danieluk
Territorio
Coordinate52°05′N 23°34′E / 52.083333°N 23.566667°E52.083333; 23.566667 (Terespol)Coordinate: 52°05′N 23°34′E / 52.083333°N 23.566667°E52.083333; 23.566667 (Terespol)
Altitudine140 m s.l.m.
Superficie10,11 km²
Abitanti6 002 (2007)
Densità593,67 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale21-550
Prefisso(+48) 83
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Polonia
Terespol
Terespol
Sito istituzionale

Terespol è una città polacca del distretto di Biała Podlaska nel voivodato di Lublino.

Geografia fisicaModifica

PosizioneModifica

La cittadina, che dal 1975 al 1998 ha fatto parte del voivodato di Biała Podlaska[1], si trova sul versante occidentale della riva del fiume Bug, che la divide dall'attigua città bielorussia di Brėst. La città ricopre una superficie di 10,11 km² e nel 2007 contava 6.002 abitanti. Da Biała Podlaska dista 40 km, da Lublino 164, da Varsavia 200, da Kovel' (UA) 142, da Grodno (BY) 306 e da Minsk 360.

SuddivisioneModifica

Oltre al capoluogo, Terespol conta 41 frazioni:
Błotków Duży, Błotków Mały, Bohukały, Dobratycze-Kolonia, Kobylany, Koroszczyn, Koroszczyn-Kolonia, Kołpin-Ogrodniki, Kosomina, Krzyczew, Kukuryki, Kużawka, Łany, Lebiedziew, Lebiedziew-Kolonia, Lechuty Duże, Lechuty Małe, Łęgi, Łobaczew Duży, Łobaczew Mały, Majątek, Małaszewicze, Małaszewicze Duże, Małaszewicze Małe, Miasteczko, Michalków, Michalków-Kolonia, Mieszczany, Morderowicze, Murawiec, Neple, Ogródki Łobaczewskie, Podolanka, Polatycze, Rogatka, Samowicze, Starzynka, Surowo, Włóczki, Wzgórek, Zastawek e Żuki

StoriaModifica

La frontiera Terespol - BrěstModifica

La cittadina, le cui prime notizie risalgono al 1697, ha un'importante e trafficata dogana stradale (e ferroviaria), condivisa con la dogana bielorussa di Brěst; e rappresenta uno dei confini dell'Unione europea. Questa linea di frontiera ha una lunga storia di eventi e vicissitudini a cavallo fra i 2 conflitti mondiali.
Nel 1919, durante la guerra sovietico-polacca (1919-1921), venne ipotizzata la creazione di una linea di confine (Linea Curzon, dall'omonimo ministro inglese) che avrebbe portato Terespol a divenire un posto di confine con la nascente URSS. Il Trattato di Riga (1921) dividerà invece l'attuale Bielorussia a metà fra le due fazioni belligeranti.

Nel 1939, con il Patto Molotov-Ribbentrop (patto di non aggressione fra l'Unione Sovietica e la Germania nazista), viene creata la "Linea Molotov" (praticamente identica alla Linea Curzon), che separa la Polonia e la Bielorussia. Tale confine metteva a diretto contatto le due contrapposte potenze, mettendo così Terespol nella posizione di città di frontiera del "III Reich", contrapposta a Brěst in Unione Sovietica.

Infrastrutture e trasportiModifica

Terespol si trova lungo un'importante arteria stradale, che collega Berlino a Mosca, interessata da un progetto autostradale che dovrà affiancarla e che in Bielorussia è già esistente nella tratta Brěst-Borisov.
Per via del suo "status" di città di frontiera conta un'importante stazione ferroviaria, la Stazione di Terespol per i traffici nazionali ed internazionali. Fra i treni a lunga percorrenza è notevole un espresso chiamato Sibirjak[2], che da Berlino raggiunge la Russia per diramarsi in varie direzioni[3], fra cui Novosibirsk, al centro della Siberia.

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ Voivodato poi confluito in quello di Lublino
  2. ^ Info su Transsib.de
  3. ^ Mappa dei percorsi del Sibirjak, su home.att.ne.jp.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN246998256 · GND (DE7608392-5
  Portale Polonia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Polonia