Tha'laba ibn Salama al-Amili

Thaʿlaba ibn Salāma al-ʿĀmilī (... – 750) fu wālī ad interim omayyade di al-Andalus dall'agosto del 742 al maggio del 743.

BiografiaModifica

OrigineModifica

Thaʿlaba b. Salāma al-ʿĀmilī (in arabo: ثَعْلَبَة بن سلامة العاملي‎) fu comandante siriano, al seguito di Balj ibn Bishr al-Qushayrī, dapprima nelle operazioni che avevano cercato di reprimere la Grande rivolta berbera e successivamente in al-Andalus, dove entrambi avevano trovato rifugio dopo la disfatta patita dai berberi in Nordafrica.

CarrieraModifica

Nel 742, alla morte del wālī di al-Andalus, Balj ibn Bishr al-Qushayrī, a causa delle ferite riportate nella battaglia di Aqua Portora, fu acclamato dai suoi soldati, nuovo wālī di al-Andalus.
Il suo governo durò pochi mesi perché fu sostituito da Abū l-Khaṭṭār al-Ḥuṣām ibn Dirār al-Kalbī, nominato direttamente dal wālī di Ifriqiya.

Voci correlateModifica