Therese Borssén

sciatrice alpina svedese
Therese Borssén
Therese Borssen.jpg
Therese Borssén a Semmering nel 2006
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 173 cm
Peso 65 kg
Sci alpino Alpine skiing pictogram.svg
Specialità Slalom gigante, slalom speciale
Squadra Rättviks SLK
Ritirata 2013
 

Therese Kristina Borssén (Rättvik, 12 dicembre 1984) è un'ex sciatrice alpina svedese specialista dello slalom speciale.

BiografiaModifica

Stagioni 2000-2005Modifica

Attiva in gare FIS dal gennaio del 2000, Therese Borssén esordì in Coppa Europa il 18 febbraio 2001 a Krompachy Plejsy, classificandosi 52ª in slalom gigante, e in Coppa del Mondo il 28 novembre 2003 a Park City nella stessa specialità, senza qualificarsi per la seconda manche. Il giorno dopo nella medesima località colse in slalom speciale i suoi primi punti nel circuito grazie al 13º posto.

Il 22 dicembre 2003 al Passo del Tonale ottenne in slalom speciale il suo primo podio in Coppa Europa (3ª), mentre nella stagione successiva esordì ai Campionati mondiali: nella rassegna iridata di Bormio/Santa Caterina Valfurva 2005 si piazzò 32ª nello slalom gigante e 5ª nello slalom speciale.

Stagioni 2006-2013Modifica

Nella stagione 2005-2006 conquistò il suo primo podio in Coppa del Mondo, l'8 gennaio nello slalom speciale di Maribor (3ª), e debuttò ai Giochi olimpici invernali: a Torino 2006 fu 8ª nello slalom speciale. Il 29 dicembre 2009 a Semmering conquistò, sempre in slalom speciale, la sua unica vittoria in Coppa del Mondo; ai successivi Mondiali di Åre si classificò 33ª nello slalom gigante e 7ª nello slalom speciale, mentre a quelli di Val-d'Isère 2009 non completò lo slalom speciale, unica prova cui prese parte. Il 13 marzo dello stesso anno a Åre salì per l'ultima volta sul podio in Coppa del Mondo, sempre in slalom speciale (3ª).

Ai XXI Giochi olimpici invernali di Vancouver 2010, sua ultima presenza olimpica, fu 21ª nello slalom speciale. Nella stagione successiva, sempre in slalom speciale, conquistò la sua prima vittoria in Coppa Europa, l'11 dicembre 2010 a Gressoney-La-Trinité, e gareggiò ai suoi ultimi Mondiali: a Garmisch-Partenkirchen 2011 tuttavia non completò la prova. Ancora in slalom speciale il 20 gennaio 2013 a Schruns ottenne la sua ultima vittoria, nonché ultimo podio, in Coppa Europa, mentre il 16 marzo successivo a Lenzerheide disputò (senza concluderla) la sua ultima gara di Coppa del Mondo prima del definitivo ritiro, avvenuto l'anno seguente in occasione di uno slalom speciale FIS disputato a Lindvallen il 4 aprile, chiuso dalla Borssén al 10º posto.

PalmarèsModifica

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 18ª nel 2007
  • 6 podi (tutti in slalom speciale):
    • 1 vittoria
    • 1 secondo posto
    • 4 terzi posti

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
29 dicembre 2006 Semmering   Austria SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Coppa EuropaModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 10ª nel 2012
  • 13 podi:
    • 3 vittorie
    • 5 secondi posti
    • 5 terzi posti

Coppa Europa - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
11 dicembre 2010 Gressoney-La-Trinité   Italia SL
27 gennaio 2012 Melchsee-Frutt   Svizzera SL
20 gennaio 2013 Schruns   Austria SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Nor-Am CupModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 30ª nel 2007
  • 2 podi:
    • 2 secondi posti

Australia-New Zealand CupModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 9ª nel 2007
  • 2 podi:
    • 1 vittoria
    • 1 terzo posto

Australia-New Zealand Cup - vittorieModifica

Data Località Paese Specialità
28 agosto 2006 Coronet Peak   Nuova Zelanda SL

Legenda:
SL = slalom speciale

Campionati svedesiModifica

Campionati svedesi junioresModifica

  • 1 oro (slalom speciale nel 2003)[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Profilo FIS (dati parziali fino al 2004), su data.fis-ski.com. URL consultato il 23 aprile 2015.
  2. ^ (SV) SM-guld i parallellslalom till Paulina Grassl och Fredrik Söderberg, in skidor.com, 31 marzo 2012. URL consultato il 10 gennaio 2020 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2012).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica