Thierry La Fronde

serie televisiva francese
Thierry La Fronde
PaeseFrancia
Anno1963-1966
Formatoserie TV
Genereavventura
Stagioni4
Episodi52
Durata26 min
Lingua originaleFrancese
Dati tecniciB/N
Crediti
RegiaRobert Guez, Pierre Goutas
SoggettoJean-Claude Deret
SceneggiaturaJean-Claude Deret
Interpreti e personaggi
Prima visione
Dal3 novembre 1963
Al27 marzo 1966
Rete televisivaORTF

Thierry la Fronde è una serie televisiva francese, andata in onda dal 1963 al 1966. Il soggetto e la sceneggiatura erano di Jean-Claude Deret; la regia fu affidata a Robert Guez per le prime due serie e a Pierre Goutas per la terza e quarta serie.

In Italia la 1ª serie fu trasmessa sul Programma Nazionale nell'ambito della TV dei ragazzi, alle 17,45 del pomeriggio debuttando il 1 gennaio del 1968, ma i successivi episodi ripresero dopo mesi[1]. Questa scelta, come quella di non trasmettere l'opera in seconda serata, è ipotizzabile sia dipesa dalla volontà di non distogliere l'attenzione e le simpatie del pubblico adulto da un'altra serie d'ambientazione medievale, la Freccia Nera, rivisitazione italiana in 7 puntate del celebre romanzo di Stevenson, dalle tematiche molto simili a quelle della serie francese, peraltro più lunga.

La storia è ambientata nel XIV secolo, durante la Guerra dei cent'anni. Gran parte della Francia è occupata dall'Inghilterra e il re Giovanni II è prigioniero degli inglesi. I francesi sono oppressi da Edoardo il Principe Nero, figlio del re Edoardo III d'Inghilterra. Un giovane nobile francese, Thierry de Janville, decide di opporsi agli inglesi ma è tradito dal suo intendente Florent e perde il titolo e le terre. Thierry riesce a fuggire nella foresta, dove si unisce ad altri giovani e si dà al banditismo per combattere contro gli inglesi. Dato che la sua arma preferita è la fionda, viene soprannominato "Thierry la Fronde" (Thierry la Fionda).

La colonna sonora è del noto musicista Jacques Loussier. Essa include il suggestivo brano musicale che accompagna i titoli di testa e di coda del telefilm: "La Marche des compagnons" di Jacques Loussier.

NoteModifica

  1. ^ Marco Pugacioff, blog di Marco Pugacioff : Thierry la Fronde, su blog di Marco Pugacioff, mercoledì 19 dicembre 2018. URL consultato il 23 maggio 2019.

BibliografiaModifica

  • "Robin Hood, Frenched," in: Medieval Afterlives in Popular Culture, ed. by Gail Ashton and Daniel T. Kline (New York: Palgrave Macmillan, 2012), 145-58.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione