Apri il menu principale

Toad (Marvel Comics)

personaggio di Marvel Comics
Toad
UniversoUniverso Marvel
Lingua orig.Inglese
Alter egoMortimer Toynbee
Autori
EditoreMarvel Comics
1ª app.marzo 1964
1ª app. inX-Men n. 2 – I serie
Editore it.Editoriale Corno
app. it.6 giugno 1973
app. it. inCapitan America n. 4[1]
Interpretato da
Voce italianaFrancesco Trifilio (X-Men - Giorni di un futuro passato)
Speciemutante
SessoMaschio

Toad, il cui vero nome è Mortimer Toynbee, è un personaggio immaginario dei fumetti creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. È stato un membro fondatore della prima Confraternita dei mutanti malvagi.

Biografia del personaggioModifica

Toad nasce a York, nel Regno Unito, dove viene abbandonato dai genitori per via del suo aspetto deforme, e cresce in un orfanotrofio. A causa del suo aspetto e del suo debole carattere viene emarginato per tutta la sua giovinezza sviluppando un forte senso di inferiorità, ma anche una propensione a legarsi a chiunque gli mostri un briciolo di considerazione.

Questo accade quando incontra Magneto che lo recluta nella sua formazione mutante. Al servizio del signore del magnetismo Toad comincia a comportarsi in maniera estremamente servile e ossequiosa, credendo di meritarsi così il rispetto del suo leader. Anche per questo i suoi rapporti con gli altri membri della confraternita non sono buoni, eccezion fatta per Scarlet, verso la quale manifesta un certo interesse affettivo.

Ad ogni modo condivide tutte le prime esperienze della confraternita scontrandosi numerose volte con gli X-Men e venendo sempre sconfitto. Fu catturato insieme a Magneto dallo Straniero, ma riesce a liberarsi insieme al suo leader mutante. In questo periodo Magneto cominciò a comportarsi in maniera sempre più vessatoria nei confronti di Toad che alla fine lo abbandona nel bel mezzo di una battaglia contro i Vendicatori, causandone apparentemente la morte.

A questo punto Toad forma una nuova confraternita che include anche Pyro, Blob, Valanga e Sauron, ma anche questa volta viene ripetutamente sconfitto dagli X-Men.

Anni più tardi viene a sapere che la sua mutazione fu dovuta agli esperimenti nucleari di Alamogordo e che la sua struttura genetica è ancora instabile. Per questo utilizza la grande tecnologia dello Straniero completando finalmente la sua mutazione. Acquisisce così una fisionomia meno repellente ma anche un'estensione dei suoi poteri, diventando di fatto più potente.

Jean Grey SchoolModifica

Toad verrà assunto come bidello alla Jean Grey School diretta da Wolverine. Qui avrà una storia d'amore con Husk, che però cadrà quando lei inizierà a mostrare segni di schizofrenia.

Però, quando lei su unirà alla Hellfire Academy anche lui tradirà gli X-Men, ma poi si pentirà e sarà di grande aiuto nel salvataggio degli studenti. Nonostante ciò verrà licenziato. Allora decide di aiutare Max Frankenstein, un ex membro del Club Infernale, a fuggire dalla scuola, dove era tenuto in custodia.

Versione UltimateModifica

Nell'universo Ultimate Toad era uno dei dirigenti della Confraternita dei Mutanti, ma di recente ha aderito agli X-Men guidati da Ciclope. Ha un aspetto molto diverso da quello dell'universo canonico, ma sostanzialmente gli stessi superpoteri.

Poteri e abilitàModifica

Nelle sue prime apparizioni il potere di Toad si incentrava unicamente sulla sua abilità di compiere balzi di gran lunga superiori a quelli di un comune essere umano e sulla sua agilità e i suoi riflessi supersviluppati. A causa della sua natura mutante, inoltre, sin da piccolo presentava un aspetto ripugnante (che variava di storia in storia, a seconda dell'autore), che lo fece diventare una sorta di emarginato e sociopatico.

Tuttavia da quando, grazie alle apparecchiature dello Straniero, ha completato la sua mutazione ancora non definitiva, ha acquistato una lingua prensile incredibilmente lunga e forte, con la quale può afferrare anche grandi oggetti e persone, incrementando così il suo potere offensivo. Ha inoltre aumentato ulteriormente le capacità fisiche che già possedeva, arrivando adesso a poter perfino aderire su muri e pareti verticali. Dopo il potenziamento possiede anche una saliva viscosa, che crea irritazione e che sputa contro gli avversari per negarne la vista.

Altri mediaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Cartoni animatiModifica

Compare nella serie televisiva a cartoni animati:

NoteModifica

  1. ^ Nr. 2 è stato diviso a metà e pubblicato su Capitan America nn. 3 e 4
  Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics