Apri il menu principale
Ray Park nel 2011

Ray Park, all'anagrafe Raymond Michael James Park Eyes (Glasgow, 23 agosto 1974), è un attore scozzese.

È noto soprattutto per aver interpretato i personaggi di Darth Maul nel film Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma del 1999 e Solo: A Star Wars Story del 2018, di Toad nel film X-Men del 2000 e di Snake Eyes nei film G.I. Joe - La nascita dei Cobra del 2009 e G.I. Joe - La vendetta del 2013.

Indice

BiografiaModifica

All'età di sette anni si trasferisce con la famiglia a Londra, dove impara le arti marziali, tra cui il Bei Shaolin e il Wushu. Ottiene la cintura nera di secondo grado nel kung fu, e all'età di sedici anni il primo posto della sua categoria nel campionato britannico di arti marziali.

Vive nei pressi di Londra, con la moglie Lisa e la figlia Sienna e il figlio.

Carriera cinematograficaModifica

La sua carriera cinematografica comincia nel 1997 come stuntman nel film Mortal Kombat: Distruzione totale nel quale sostituisce in alcune scene gli attori Robin Shou e James Remar, e ricopre anche alcuni ruoli da mostro.

Nel 1999 partecipa a due film: Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma nel ruolo dell'allievo del Signore dei Sith: Darth Maul, e Il mistero di Sleepy Hollow, come controfigura di Christopher Walken nelle scene di combattimento del cavaliere senza testa.

Il suo primo vero ruolo da attore, con dialoghi, arriva nel 2000, con il film X-Men, nella parte del mutante Toad. Segue la sua partecipazione in Ballistic del 2002 dove lo si vede nelle scene finali in un combattimento con Lucy Liu.

Nel 2009 ha interpretato Snake Eyes nel film G.I. Joe - La nascita dei Cobra e la guardia numero 002 nel film Fanboys. Nello stesso anno ha partecipato alla quarta stagione di Heroes nel ruolo di Edgar. Nel 2012 torna a vestire i panni di Snake Eyes in G.I. Joe - La vendetta.

Nel 2018 ritorna ad interpretare lo spietato Darth Maul nel film in cameo Solo: A Star Wars Story.

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN107431118 · ISNI (EN0000 0000 7707 3233 · LCCN (ENno2010025880 · WorldCat Identities (ENno2010-025880
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie