Apri il menu principale
Triumph TR5
Triumph TR5 PI Front.jpg
Descrizione generale
Costruttore Regno Unito  Triumph
Tipo principale Roadster
Produzione dal 1967 al 1969
Sostituisce la Triumph TR4A
Sostituita da Triumph TR6
Esemplari prodotti 2.947[senza fonte]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3902 mm
Larghezza 1470 mm
Altezza 1270 mm
Passo 2270 mm
Massa 1030 kg
Altro
Assemblaggio Coventry, Inghilterra
Stile Giovanni Michelotti

La TR5 (Triumph Roadster 5) è stata un'autovettura prodotta dalla Triumph dal 1967 al 1969 a Coventry, in Inghilterra[1].

StoriaModifica

 
Gli interni di una TR5 del 1968
 
Il vano motore di una TR5 del 1968

Esteticamente quasi identica alla TR4 di Giovanni Michelotti[2], la TR5 fu caratterizzata da parecchie novità meccaniche. Quella più importante fu l'installazione di un motore a sei cilindri in linea da 2.498 cm³ di cilindrata con alimentazione ad iniezione Lucas. Esso sviluppava 150 SAE (145 DIN) CV di potenza, ed in seguito venne installato anche sulla TR6. Rispetto alla TR4, gli interni e le finiture furono migliorate.

All'epoca, il sistema ad iniezione era poco comune sui modelli stradali. La Triumph dichiarò sulle brochure che la TR5 era "First British production sports car with petrol injection" (cioè, "La prima vettura sport britannica ad iniezione di benzina")[3][4]. Questo propulsore era in grado di fornire alla TR5 un'accelerazione da 0 a 80 km/h di 6,5 secondi ed una velocità massima di 201 km/h[3]. I test su strada riportarono però dati lievemente differenti[5].

L'equipaggiamento di serie comprendeva i freni a disco, le sospesnioni indipendenti, lo sterzo a cremagliera ed un cambio manuale a quattro rapporti. Tra le opzioni, erano disponibili l'overdrive, le ruote a raggi e l'hardtop "Surrey Top", che fu introdotto sulla TR4.

Nel 1968, il prezzo base della TR5 nel Regno Unito era di 1.260 sterline incluse le tasse. Le ruote a raggi erano offerte a 38 sterline, l'overdrive a 60 sterline e la copertura della capote a 13 sterline[4].

La TR5 è stata prodotta in un numero di esemplari limitato, perlomeno rispetto alla TR6. Le unità assemblate furono infatti 2.947. Di questi, 1.161 vennero destinati al mercato britannico, mentre gli altri furono principalmente spediti in Francia, Belgio e Germania. Il primo esemplare fu prodotto il 29 agosto 1967 e l'ultimo il 18 settembre 1968.

TR250Modifica

Nello stesso periodo furono assemblati per il mercato statunitense 8.484 esemplari della TR250[1][6]. La TR250 era quasi identica alla TR5. La differenza principale tra le due vetture risiedeva nell'alimentazione del motore. Sulla TR250 erano infatti presenti carburatori doppio corpo Zenith-Stromberg. Il motivo di tale differenza era collegato alle diverse norme sulle emissioni inquinanti che erano in vigore negli Stati Uniti. La TR250 era in grado di accelerare da 0 a 97 km/h in 10,6 secondi[2][7].

Appartenente alla categoria delle vetture sport, la TR5 è stata assemblata a Coventry, in Inghilterra.

Specifiche tecnicheModifica

Le specifiche tecniche della TR5 furono[3]:

serbatoio del carburante: 51 L
coppa dell'olio: 4,53 L
da 30 a 50 mph (da 48 a 80 km/h): 7 secondi;
da 40 a 60 mph (da 64 a 97 km/h): 7 secondi;
da 60 a 80 mph (da 97 a 130 km/h): 8 secondi.
  • Capacità del bagagliaio:
    • Larghezza massima: 1.180 mm
    • Altezza massima: 510 mm

Le prestazioniModifica

I test su strada riportarono i seguenti dati[5]:

  Sports Car World
Ottobre 1968
Cars & Car Conversions
Settembre 1968
The Motor
4 maggio 1968
0-50 mph (80 km/h) 6,2 secondi 6,4 secondi 6,3 secondi
Velocità massima 190 km/h 180 km/h 188 km/h

NoteModifica

  1. ^ a b Piggott, 1991.
  2. ^ a b Harvey, 1988.
  3. ^ a b c Brochure originale della TR5, 387/168/UK (in inglese)
  4. ^ a b (EN) The Motor, vol. 133, nº 3437, 4 maggio 1968.
  5. ^ a b Clarke, 1985.
  6. ^ Richards, 1991.
  7. ^ (EN) Road and Track, dicembre 1967.

BibliografiaModifica

  • (EN) David Culshaw, Peter Horrobin, Complete Catalogue of British Cars, Londra, Regno Unito, Macmillan, 1974, ISBN 0-333-16689-2.
  • (EN) Graham Robson, The Story of Triumph Sports Cars, Motor Racing Publications, 1972, ISBN 0-900549-23-8.
  • (EN) David Culshaw, Peter Horrobin, The Complete Catalogue of British Cars 1895-1975, Dorchester, Regno Unito, Veloce Publishing PLC, 1997, ISBN 1-874105-93-6.
  • (EN) Richard Langworth, Graham Robson, Triumph Cars – The Complete 75-Year History, Londra, Regno Unito, Motor Racing Publications, 1979, ISBN 0-900549-44-0.
  • (EN) Bill Piggott, Original Triumph TR2-6 : The Restorers Guide, Bay View Books, 1991, ISBN 1-870979-24-9.
  • (EN) Graham Robson, A to Z British cars 1945–1980, Devon, Regno Unito, Herridge, 2006, ISBN 0-9541063-9-3.
  • (EN) Chris Harvey, TR for Triumph, Oxford Illustrated Press, 1988, ISBN 0-902280-94-5.
  • (EN) R. M. Clarke, Triumph TR4, TR5, TR250, Cartech Inc, 1985, ISBN 0-948207-53-1.
  • (EN) R. M. Michael, Triumph TR4,5,6, Haynes Pubns, 1991, ISBN 0-85429-816-9.

Altri progettiModifica

  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili