Apri il menu principale
Tro-Bro Léon
SportCycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Elite + Under-23
Classe 1.1
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseFrancia Francia
LuogoBretagna
CadenzaAnnuale
Aperturaaprile
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa in linea
Storia
Fondazione1984
Numero edizioni37 (al 2019)
DetentoreItalia Andrea Vendrame
Record vittorieFrancia Philippe Dalibard (3)
Peloton au Tro Bro Leon.jpg

Il Tro-Bro Léon (in bretone "Giro dei Paesi del Léon") è una corsa in linea di ciclismo su strada che si svolge annualmente nella regione della Bretagna, in Francia. Inizialmente riservata ai soli ciclisti dilettanti, nel 1999 è stata aperta ai professionisti. Dal 2005 fa parte del circuito UCI Europe Tour come evento di classe 1.1

Grazie ai numerosi punti in pavé disseminati lungo il percorso, che parte ed arriva nel paese di Lannilis (dipartimento di Finistère), ha guadagnato il soprannome di Petit Paris-Roubaix (piccola Parigi-Roubaix).[1]

Poco conosciuta a livello internazionale, poco sostenuta da sponsor e media, disertata dai grandi campioni e dalle grandi squadre World Tour, i corridori sono privi della grande "carovana" di ammiraglie e mezzi organizzativi da cui sono solitamente scortati nelle grandi corse; viene corsa il fine settimana successivo alla Parigi-Roubaix ed anche la sua concomitanza con le grandi classiche delle ardenne ne limita fortemente la sua risonanza.

Tuttavia le sue caratteristiche la rendono una corsa quasi unica.

Tipico tratto di un ribinou affrontato dai corridori

Chiamata dai bretoni "Inferno dell'Ovest", rispetto alla connazionale Parigi-Roubaix, di cui sembra una emanazione "povera" e "rurale", presenta un percorso più corto (200 km circa) ma con un dislivello più esigente (anche il traguardo è in leggera salita). Oltre ai celebri tratti in pavé, la corsa presenta un totale di 25 "ribinou", idioma bretone che indica tutti i tratti di strada senza asfalto, anche molto lunghi: pavé, sterrato, terra battuta o inerbita, in zone isolate tra i campi che rendono difficoltoso il soccorso ai corridori vittime di forature, incidenti meccanici o scivolate, molto frequenti nelle numerose edizioni tempestate da pioggia e maltempo.

Altra curiosità sta nel fatto che il corridore bretone meglio piazzato vince in premio un maialino.[2]

Albo d'oroModifica

Aggiornato all'edizione 2019.[1]

Anno Vincitore Secondo Terzo
1984   Bruno Chemin   Jean-Jacques Lamour   Marcel Richeux
1985   Bruno Chemin   Hubert Graignic   Dominique Le Bon
1986   Philippe Dalibard   Jean-Jacques Lamour   Marc Hibou
1987   Dominique Le Bon   Philippe Beau   Jean-Jacques Lamour
1988   Philippe Dalibard   Stéphane Piriac   Dominique Le Bon
1989   Philippe Dalibard   Serge Oger   Bertrand Sourget
1990   Marc Hibou   Philippe Dalibard   Emmanuel Mallet
1991   William Milloux   Loïc Le Flohic   Xavier Brissaud
1992   Jaan Kirsipuu   Jean-Louis Conan   Jean-Marc Barbe
1993   Jean-Philippe Rouxel   Michel Lallouet   François Urien
1994   Stéphane Pétilleau   Serge Oger   Jean-Jacques Lamour
1995   Camille Coualan   Philippe Le Barbier   Sylvain Desbois
1996   Thierry Bricaud   François Urien   Walter Bénéteau
1997   Frédéric Delalande   Jean-Philippe Rouxel   Franck Laurance
1998   Frédéric Delalande   François Urien   Jean-Michel Thilloy
1999   Jean-Michel Thilloy   Ludovic Capelle   Ludovic Auger
2000   Jo Planckaert   Samuel Sánchez   Ludovic Capelle
2001   Jacky Durand   Erwin Thijs   Eddy Lembo
2002   Baden Cooke   Walter Bénéteau   Sébastien Hinault
2003   Samuel Dumoulin   Philippe Gilbert   Didier Rous
2004   Samuel Dumoulin   Christophe Mengin   Bert Scheirlinckx
2005   Tristan Valentin   Cédric Coutouly   Michail Timošin
2006   Mark Renshaw   Aljaksandr Usaŭ   Jean-Patrick Nazon
2007   Saïd Haddou   Sébastien Chavanel   Christophe Diguet
2008   Frédéric Guesdon   Maksim Gurov   Julien Belgy
2009   Saïd Haddou   Stéphane Bonsergent   Lilian Jégou
2010   Jérémy Roy   Renaud Dion   Lloyd Mondory
2011   Vincent Jérôme   Will Routley   Arnold Jeannesson
2012   Ryan Roth   Benoît Jarrier   Guillaume Boivin
2013   Francis Mourey   Johan Le Bon   Anthony Geslin
2014   Adrien Petit   Flavien Dassonville   Cédric Pineau
2015   Alexandre Geniez   Benoît Jarrier   Florian Sénéchal
2016   Martin Mortensen   Peter Williams   Florian Vachon
2017   Damien Gaudin   Frederik Backaert   Benjamin Giraud
2018   Christophe Laporte   Damien Gaudin   Jelle Mannaerts
2019   Andrea Vendrame   Baptiste Planckaert   Emil Vinjebo

NoteModifica

  1. ^ a b (FR) Tro-Bro Léon (Fra) - Cat. 1.1, su Memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 12 luglio 2015.
  2. ^ Una gara di ciclismo di cui non avete mai sentito parlare, su Il Post, 17 aprile 2016. URL consultato il 24 aprile 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica