Tudhaliya il Giovane

sovrano ittita

Tudhaliya il Giovane (... – 1350 a.C. ca.) fu forse un sovrano ittita che regnò brevemente a metà del XIV secolo a.C..

Tudhaliya il Giovane
Re ittita
In carica1350 a.C. circa –
1350 a.C. circa
PredecessoreTudhaliya III
SuccessoreŠuppiluliuma I
Nascita1370 a.C. circa
Morte1350 a.C. circa
PadreTudhaliya III
MadreSatanduhepa

Figlio e tuhkanti (principe della corona) di Tudhaliya III, salì al trono alla morte del padre[1], avvenuta attorno al 1350 a.C. Dopo un periodo travagliato, il regno ittita aveva ripreso vigore proprio negli ultimi anni di suo padre, principalmente grazie all'azione determinata di suo fratello Šuppiluliuma, gal mešedi, ovvero capo delle guardie reali del padre e comandante militare in campo.

Le truppe ittite avevano infatti riconquistato la capitale Hattuša, precedentemente persa ed erano riuscite a riappropriarsi di buona parte delle Terre Alte e delle Terre Basse storicamente appartenute al loro regno[2].

Non abbiamo resoconti dettagliati su cosa sia accaduto tra i due presunti fratellastri[3] ma, all'ascesa al trono di Tudhaliya il Giovane, Šuppiluliuma dovette ribellarsi facendo leva sui grandi successi militari ottenuti, sul vasto consenso raccolto tra nobiltà ittita ed esercito e sull'appoggio di Daduhepa, Regina Regnante. Quello che ne seguì, confronto armato o congiura di palazzo, ebbe l'esito di portare sul trono Ittita Šuppiluliuma I, mentre Tudhaliya il giovane venne ucciso.

Prova ulteriore di ciò arriva anche da un'orazione rivolta agli dei dal figlio di Šuppiluliuma I, Muršili II, che alla fine del XIV secolo riteneva che l'epidemia che stava flagellando Hatti (iniziata proprio sotto il regno di suo padre) fosse dovuta "al sangue dell'uccisione di Tudhaliya il Giovane", del quale si professava innocente[4].

C'è discordanza tra gli studiosi nella numerazione dei sovrani chiamati Tudhaliya, nome molto diffuso nel regno Ittita; in particolare i primi due, proprio agli albori del Nuovo Regno, si presume oggi che possano essere stati uno solo, tant'è che molti lo indicano con il nome Tudhaliya I/II[5]; seguendo la numerazione oggi più diffusa (a cui fanno riferimento anche Bryce e Singer), il padre di Šuppiluliuma I è chiamato Tudhaliya III e dal momento che l'ultimo sovrano con tale nome (1237-1209) è indicato con il numero IV quando ci si riferisce al presunto fratellastro di Šuppiluliuma I (da lui eliminato) si utilizza convenzionalmente l'appellativo di Tudhaliya il Giovane[6].

NoteModifica

  1. ^ Non c'è completo accordo accademico sul fatto che Tudhaliya il giovane sia effettivamente asceso al trono per un periodo nolto breve o se Šuppiluliuma lo abbia soppresso prima dell'incoronazione; la maggior parte degli studiosi propende per la prima ipotesi, tra questi Bryce, Groddeck, Soysal e De Martino.
  2. ^ J. David Hawkins, the british museum journal: the Arzawa letters in a recent perspective.
  3. ^ Šuppiluliuma era forse figlio di una sposa secondaria del re oppure di Daduhepa, seconda moglie del re Tudhaliya III e Regina Regnante al momento dell'ascesa di Tudhaliya il giovane, mentre questi era figlio di Satanduhepa, la prima moglie del padre, che ricoprì brevemente il ruolo di Regina Regnante tra Asmunikal e appunto Daduhepa. Si vedano B. Stavi: The genealogy of Suppiluliuma I, pag. 227 e seg. e T. Bilgin: Official and administration in the Hittite World, pag 23-27.
  4. ^ Beckman, Bryce, Cline, The Ahhiyyawa texts.
  5. ^ Beckman, Bryce, Cline: The Ahhiyawa texts.
  6. ^ Trevor Bryce, The kingdom of the Hittites.