Apri il menu principale
Tumbledown Ranch in Arizona
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1941
Durata60 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generewestern, fantastico
RegiaS. Roy Luby
SoggettoMilton Raison
SceneggiaturaMilton Raison
ProduttoreGeorge W. Weeks
Casa di produzioneRange Busters
FotografiaRobert E. Cline
MontaggioS. Roy Luby
MusicheFrank Sanucci (musical director)
Interpreti e personaggi

Tumbledown Ranch in Arizona è un film del 1941 diretto da S. Roy Luby.

È un film western statunitense a sfondo fantastico con Ray Corrigan (accreditato come Ray 'Crash' Corrigan), John 'Dusty' King e Max Terhune (accreditato come Max 'Alibi' Terhune). È ispirato alla canzone Tumbledown Ranch in Arizona di Bill Watters e Howard Steiner (presente anche nella colonna sonora).[1] Fa parte della serie di 24 film western dei Range Busters, realizzati tra il 1940 e il 1943 e distribuiti dalla Monogram Pictures.[2]

Indice

TramaModifica

Johnny King, studente alla Western University, crede che il concetto di tempo sia in realtà fluido e che sia solo coscienza a prevenire il viaggio dell'individuo all'indietro nel tempo. Un giorno, durante un rodeo organizzato dalla sua facoltà, egli incontra il figlio di "Crash" Corrigan e il partner di suo padre, 'Dusty' King, due abili cowboy del secolo precedente che facevano parte dei Range Busters.

Dopo aver perso i sensi nel corso della manifestazione, Johnny torna indietro nel tempo, all'epoca del vecchio West e incontra 'Crash' Corrigan e 'Alibi' Terhune, due dei veri Range Busters, che aiuterà per prevenire le intenzioni di una grossa compagnia ferroviaria che intende appropriarsi delle terre dei coloni.

ProduzioneModifica

Il film, diretto da S. Roy Luby su una sceneggiatura e un soggetto di Milton Raison,[3] fu prodotto da George W. Weeks per la Monogram Pictures tramite la società di scopo Range Busters[4] e girato nel ranch di Corriganville a Simi Valley in California e nella University of Arizona a Tucson[5] dal febbraio al marzo del 1941. Il brano della colonna sonora All Hail, Arizona fu composto da E. C. Monroe e Dorothy H. Monroe (parole e musica).[1]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito negli Stati Uniti dal 20 aprile 1941[6] al cinema dalla Monogram Pictures.[4]

Altre distribuzioni:[6]

  • in Danimarca il 2 maggio 1952
  • in Portogallo l'8 dicembre 1952 (Cavaleiro Destemido)
  • in Svezia il 17 dicembre 1952 (Arizonas vilda ryttare)

CriticaModifica

Secondo Fantafilm il film "si distingue per l'insolita impostazione fantastica che permette al regista Luby di sviluppare una convenzionale storia d'azione sulla formula del viaggio nel tempo". La connotazione di stampo fantascientifico, tuttavia, si ridurrebbe al mero aspetto favolistico del racconto, un espediente narrativo utilizzato in molti film a sfondo fantastico, in particolare dei generi commedia e avventura.[7]

PromozioneModifica

Le tagline sono:[8]

  • "Range Gangsters Scattered Like Rats On The Run When Rangebuster Law Came To Town!".
  • "Prairie Piracy On The Rise...Until the Range-Busters Start Spitting Lead!".
  • "THE RANGE BUSTERS BUST LOOSE AGAIN!".

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Tumbledown Ranch in Arizona - American Film Institute, su afi.com. URL consultato il 30 marzo 2013.
  2. ^ (EN) Jim Driscoll, Reflections of a B- Movie Junkie, Xlibris Corporation, 2008, pp. 187-188, ISBN 1462838200. URL consultato il 30 marzo 2013.
  3. ^ (EN) Tumbledown Ranch in Arizona - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 30 marzo 2013.
  4. ^ a b (EN) Tumbledown Ranch in Arizona - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 30 marzo 2013.
  5. ^ (EN) Tumbledown Ranch in Arizona - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 30 marzo 2013.
  6. ^ a b (EN) Tumbledown Ranch in Arizona - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 30 marzo 2013.
  7. ^ Tumbledown Ranch in Arizona - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 30 marzo 2013.
  8. ^ (EN) Tumbledown Ranch in Arizona - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 30 marzo 2013.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica