Apri il menu principale

Tuncel Tayanç Kurtiz (Bilecik, 1º febbraio 1936Istanbul, 27 settembre 2013) è stato un attore, sceneggiatore e regista turco, attivo al cinema, in teatro e in televisione.

Indice

BiografiaModifica

Laureato in lingua e letteratura inglese presso l'Università di Istanbul,[1] Tuncel Kurtiz ha iniziato a recitare in teatro nel 1956 e nel 1964 ha esordito sul grande schermo in Seytanin usaklari di Ilhan Engin.

Alla fine degli anni settanta si è occupato della regia di opere teatrali per il progetto turco-tedesco "Türkisches Ensemble",[2] continuando a lavorare nel cinema come regista, produttore e sceneggiatore. Ma è come attore che ha ottenuto i principali riconoscimenti, tra cui 3 Golden Orange come miglior attore non protagonista nel 1980, 1994 e 2007 e l'Orso d'argento al Festival di Berlino del 1986 per Hiuch HaGdi.[3][4]

FilmografiaModifica

AttoreModifica

RegistaModifica

  • Lyckliga vi... (1980)

SceneggiatoreModifica

  • Bereketli Topraklar Üzerinde, regia di Erden Kiral (1980)
  • Lyckliga vi..., regia di Tuncel Kurtiz (1980)

TelevisioneModifica

Film tv

Serie tv e miniserie

RiconoscimentiModifica

  • Ankara International Film Festival
1997 - Miglior attore non protagonista per Akrebin yolculugu
2008 - Miglior attore non protagonista per Ai confini del paradiso
  • Antalya Golden Orange Film Festival
1980 - Golden Orange per il miglior attore non protagonista per Il gregge
1981 - Golden Orange per la miglior sceneggiatura per Lyckliga vi...
Miglior film, 3º posto per Lyckliga vi...
1994 - Golden Orange per il miglior attore non protagonista per Bir ask ugruna
2007 - Golden Orange per il miglior attore non protagonista per Ai confini del paradiso
1986 - Orso d'argento per il miglior attore per Hiuch HaGdi

NoteModifica

  1. ^ Tuncel Kurtiz - Mini Bio, www.imdb.com. URL consultato il 4 maggio 2017.
  2. ^ Tuncel Kurtiz - trivia, www.imdb.com. URL consultato il 4 maggio 2017.
  3. ^ Tuncel Kurtiz - awards, www.imdb.com. URL consultato il 4 maggio 2017.
  4. ^ Prizes & Honours 1986, su www.berlinale.de. URL consultato il 18 marzo 2018.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2681438 · ISNI (EN0000 0001 1946 0814 · LCCN (ENnr98019290 · GND (DE1020596228 · BNF (FRcb14195144v (data)