Ultano

monaco irlandese
Sant'Ultano di Fosses

Abate

 
NascitaVII secolo
Morte686
Venerato daChiesa cattolica
Ricorrenza2 maggio

Ultano (Irlanda, VII secolo686) è stato un monaco cristiano irlandese, missionario nel Belgio, dove diresse l'abbazia di Fosses-la-Ville; è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

BiografiaModifica

Era di nobili origini irlandesi: figlio di Fintan, a sua volta figlio del re di Munster, e di Gelgehes, figlia di un capo-clan irlandese, Ultano era dunque fratello di Furseo e di Foillano (che poi sarebbe diventato primo abate dell'abbazia di Mont Saint-Quentin). Si fece monaco coi fratelli e lasciò il suo paese natale, l'Irlanda. Giunti in Inghilterra, i tre verso il 634 stabilirono grazie a Sigeberto dell'Anglia Orientale) una comunità monastica a Cnobheresburg, in una fortezza di epoca romana, luogo identificato con un minimo di certezza in Burgh Castle, vicino a Great Yarmouth e Lowestoft[1].

Ultano lasciò la comunità verso il 643 insieme al fratello Furseo per passare un anno in eremitaggio, lasciando la guida del monastero a Foillano.

In seguito con Foillano ed altri compagni furono ben accolti a Péronne (Somme) da Ercinoaldo, maestro di palazzo. Tuttavia, per motivi ignoti, essi lasciarono Péronne per trasferirsi a Nivelles, ove vi erano già altri monaci irlandesi. Santa Gertrude di Nivelles, di agiata e colta famiglia (e sorella di Grimoaldo I), era badessa di un monastero misto a Nivelles e, avendo fatto amicizia con Foillano (che, secondo la tradizione dei monaci irlandesi, era abate-vescovo), gli affidò l'evangelizzazione delle vicine terre germaniche, ancora pagane.

Poi successe al fratello Foillano come abate dei monasteri di Fosses-la-Ville e di Mont Saint-Quentin, vicino a Péronne.

Ultano morì nel maggio 686.

CultoModifica

È ricordato il 2 maggio dalla Chiesa cattolica e il 1º maggio dalle Chiese ortodosse.

NoteModifica

  1. ^ La storia dei fratelli nell'Anglia orientale fu descritta da Beda il Venerabile nella Historia ecclesiastica, iii.18, su un testo originale Transitus beati Fursei (O. Rackham Ed.), (Fursey Pilgrims, Norwich 2007)
Controllo di autoritàEuropeana agent/base/161331