Apri il menu principale
Unione dei comuni delle Terre Verticali
ex unione di comuni
Unione dei comuni delle Terre Verticali – Veduta
Il municipio di Riomaggiore, sede dell'unione.
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Liguria.svg Liguria
ProvinciaProvincia della Spezia-Stemma.png La Spezia
Amministrazione
CapoluogoMonterosso al Mare
PresidenteFranca Cantrigliani dal 04/02/2015
Data di istituzione5 dicembre 2014
Data di soppressione7 gennaio 2017
Territorio
Coordinate
del capoluogo
44°05′57.43″N 9°44′14.82″E / 44.099286°N 9.73745°E44.099286; 9.73745 (Unione dei comuni delle Terre Verticali)Coordinate: 44°05′57.43″N 9°44′14.82″E / 44.099286°N 9.73745°E44.099286; 9.73745 (Unione dei comuni delle Terre Verticali)
Superficie76,72 km²
Abitanti7 250[1]
Densità94,5 ab./km²
ComuniMonterosso al Mare, Pignone, Riccò del Golfo di Spezia, Riomaggiore
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Unione dei comuni delle Terre Verticali – Mappa

L'Unione dei comuni delle Terre Verticali era un'unione di comuni della Liguria, in provincia della Spezia, formata dai comuni di Monterosso al Mare, Pignone, Riccò del Golfo di Spezia e Riomaggiore.

StoriaModifica

L'unione era nata con atto costitutivo del 5 dicembre 2014[2] - con la primaria dicitura de Unione dei comuni delle Cinque Terre - firmato nel municipio di Riomaggiore dai rappresentanti locali del territorio.

L'ente locale aveva sede a Monterosso al Mare. Il primo e unico presidente dell'Unione, eletto il 4 febbraio 2015, è stata Franca Cantrigliani, sindaco di Riomaggiore. Nella stessa riunione del Consiglio dell'Unione era stato approvato il cambio di denominazione[3] dell'unione di comuni (Unione dei comuni delle Terre Verticali).

Dopo le votazioni dei rispettivi consigli comunali, nel gennaio 2017 l'ente si è ufficialmente sciolto[4].

DescrizioneModifica

L'unione dei comuni comprendeva una parte del territorio spezzino delle Cinque Terre (con la sola esclusione di Vernazza, che ha invece aderito all'Unione dei comuni Cinque Terre-Riviera) e valli minoritarie della media e bassa val di Vara (Pignone e Riccò del Golfo di Spezia).

Per statuto l'Unione si occupava di questi servizi:

  • organizzazione generale dell'amministrazione, gestione finanziaria e contabile e controllo;
  • organizzazione dei servizi pubblici di interesse generale di ambito comunale, ivi compresi i servizi di trasporto pubblico comunale;
  • catasto;
  • la pianificazione urbanistica ed edilizia di ambito comunale nonché la partecipazione alla pianificazione territoriale di livello sovra comunale;
  • la programmazione in materia di difesa del suolo;
  • la promozione turistica;
  • la programmazione, la predisposizione e l'attuazione di progetto per il territorio;
  • organizzazione e gestione dei rifiuti e la riscossione dei relativi tributi;
  • progettazione e gestione del sistema locale dei servizi sociali ed erogazione delle relative prestazioni ai cittadini;
  • edilizia scolastica, organizzazione e gestione dei servizi scolastici;
  • polizia municipale e polizia amministrativa locale e sicurezza sociale;
  • tenuta dei registri di stato civile e di popolazione;
  • servizi in materia statistica;
  • la comunicazione e l'informatizzazione.

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
5 dicembre 2014 4 febbraio 2015 Franca Cantrigliani sindaco di Riomaggiore rappresentante dell'Unione
4 febbraio 2015 7 gennaio 2017 Franca Cantrigliani sindaco di Riomaggiore presidente del Consiglio dell'Unione

NoteModifica

Voci correlateModifica

  Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Liguria