Urali centrali

Urali centrali
Уральская красота.JPG
Gli Urali centrali visti dal Monte Azov
ContinenteAsia
StatiRussia Russia
Catena principaleUrali
Cima più elevataOsljanka (1119 m s.l.m.)
Lunghezza400 km
Larghezza25-90 km
Età della catenaCarbonifero

Gli Urali centrali o Urali medi (in lingua russa: Средний Урал, Srednij Ural), rappresentano la porzione mediana della grande catena montuosa degli Urali, in Russia, dove segna ufficialmente il confine geografico tra Europa e Asia. Sono compresi tra le latitudini 56° N e 59° N.

Si estendono su una superficie di 230.532 km2 e dal punto di vista amministrativo sono ripartiti tra il Territorio di Perm' (17 %), la repubblica di Baschiria (12 %), l’oblast' di Čeljabinsk (8 %), l’oblast' di Sverdlovsk (40 %), l’oblast' di Kurgan (19 %) e l’oblast' di Tjumen' (4 %).[1]

Aspetti geograficiModifica

L'assenza di rilievi importanti ha permesso sin dai tempi antichi il passaggio delle principali vie di comunicazione tra l'est e l'ovest dell'immenso territorio russo. Di qui, oltre alle strade, passa anche l'importante Ferrovia Transiberiana che attraversa da est a ovest l'intero territorio russo.

La vegetazione sui pendii degli Urali centrali è costituita prevalentemente da foreste di conifere (abeti bianchi, abeti rossi e larici). I suoli sono generalmente piuttosto ricchi.

Aspetti geologici e minerariModifica

Gli Urali centrali sono costituiti sostanzialmente da un altopiano di altezza moderata, ricco di materie prime tra cui petrolio, ferro, bauxite, rame, amianto, cromo, platino e oro; questo lo rende una regione industrialmente importante sin dal XVIII secolo. In quest'area viene tuttora prodotto circa un terzo dell'acciaio russo.

Catene montuose degli Urali centraliModifica

Negli Urali centrali sono presenti le seguenti catene montuose:

  • Bardym
  • Basegi
  • Kirgishansky
  • Konovalovsky
  • Ufaleysky
  • Shaytansky

NoteModifica

  1. ^ Central Urals, peakbagger.com.

Altri progettiModifica