Apri il menu principale

Attivatore dell'u-plasminogeno

serin proteasi appartenente alla classe delle idrolasi. Catalizza il taglio specifico del legame arginina-valina del plasminogeno per formare plasmina
(Reindirizzamento da Urochinasi)
attivatore dell'u-plasminogeno
Manca un'immagine per questo enzima. Inseriscila tu!
Puoi caricare tu un'immagine dell'enzima (se disponibile) cercandola qui e seguendo le istruzioni. Grazie!
Numero EC3.4.21.73
ClasseIdrolasi
Nome sistematico
attivatore dell'u-plasminogeno
Altri nomi
urochinasi; attivatore del plasminogeno cellulare ; urochinasi attivatrice del plasminogeno; uPA; u-PA; abbochinasi; esterasi urinaria A
Banche datiBRENDA, EXPASY, GTD, KEGG, PDB
Fonte: IUBMB
attivatore dell'u-plasminogeno
Gene
HUGO PLAU
Entrez 5328
Locus Chr. 10 q24
Proteina
Numero CAS 9039-53-6
OMIM 191840
UniProt P00749
Enzima
Numero EC 3.4.21.73



L'attivatore dell'u-plasminogeno, o urochinasi, è una serin proteasi appartenente alla classe delle idrolasi. Catalizza il taglio specifico del legame arginina-valina del plasminogeno per formare plasmina.

L'urochinasi fu originariamente isolata dall'urina umana, ma è presente anche in altre sostanze fisiologiche, come il plasma sanguigno e nella matrice extracellulare.

Il substrato primario fisiologico è il plasminogeno, lo zimogeno inattivo della serin proteasi plasmina. L'attivazione della plasmina coinvolge un processo proteolitico che, dipendendo dall'ambiente fisiologico, partecipa alla trombolisi o alla degradazione della matrice extracellulare. Ciò spiega la funzione degli inibitori dell'urochinasi nella terapia di malattie vascolari e nel contrasto alla progressione metastatica del cancro.

Caratteristiche molecolariModifica

L'urochinasi è una proteina composta di 411 residui, consistente in 3 domini: il dominio della serin proteasi, il dominio kringle ed il dominio del fattore di sviluppo. L'urochinasi è sintetizzata in forma di prourochinasi o catena singola di urochinasi, ed è attivata da un taglio proteolitico tra i residui L158 e I159. Le due catene risultanti sono tenute insieme tramite un legame disolfuro.

BibliografiaModifica

  • (EN) Lottenberg, R., Christiansen, U., Jackson, C.M. and Coleman, P.L. Assay of coagulation proteases using peptide chromogenic and fluorogenic substrates. Methods Enzymol. 80 (1981) 341–361. Entrez PubMed 6210826
  • (EN) Loskutoff, D.J. and Schleef, R.R. Plasminogen activators and their inhibitors. Methods Enzymol. 163 (1988) 293–302. Entrez PubMed 3148826
  • (EN) Saksela, O. and Rifkin, D.B. Cell-associated plasminogen activation: regulation and physiological functions. Annu. Rev. Cell Biol. 4 (1988) 93–126. Entrez PubMed 3143380
  • (EN) Collen, D., Lijnen, H. R. and Verstraete, M. The fibrinolytic system and its disorders. In: Handin, R.I., Lux, S.E. and Stossel, J.P. (Eds), Blood: Principles and Practice of Hematology, 2nd edn, J.B.Lippincott Company, Philadelphia, 1990.
  • (EN) Lijnen, H.R., Van Hoef, B., Nelles, L. and Collen, D. Plasminogen activation with single-chain urokinase-type plasminogen activator (scu-PA). Studies with active site mutagenized plasminogen (Ser740→Glu). J. Biol. Chem. 265 (1990) 5232–5236. Entrez PubMed 1969415
  Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia