Utente:Chia.gio/Sandbox18

Brienne Tarth
medium non riconosciuto o mancante, vedi il manuale
SagaCronache del ghiaccio e del fuoco|Le cronache del ghiaccio e del fuoco
SoprannomeBrienne la bella
AutoreGeorge R. R. Martin
1ª app. inIl regno dei lupi (romanzo)
Editore it.Mondadori
Interpretata daGwendoline Christie (in Game of Thrones)
SessoFemmina

Brienne di Tarth è un personaggio della saga letteraria di genere fantasy medievale Cronache del ghiaccio e del fuoco, creata dallo scrittore statunitense George R. R. Martin.

Brienne appare a partire dal romanzo Il regno dei lupi, ma è un personaggio POV solo ne Il dominio della regina e L'ombra della profezia.

Biografia del personaggioModifica

Brienne di Tarth è l'unica figlia rimasta in vita di Selwyn Tarth, lord dell'Isola di Tarth.

PassatoModifica

Suo fratello Galladon, di quattro anni più vecchio di lei, morì all'età di otto anni. Le sorelle Arianne e Alysanne morirono da infanti.

Brienne è descritta come una donna mascolina, sproporzionata e per niente attraente. Ha grandi occhi azzurri e capelli color paglia.

Il regno dei lupiModifica

Brienne riesce a conquistarsi un posto nella Guardia arcobaleno dell'autoproclamatosi re Renly Baratheon. All'accampamento è spesso derisa per essere una donna guerriera e per il suo aspetto.

La regina dei draghiModifica

Renly Baratheon viene assassinato e muore tra le sue braccia. Presto Brienne viene accusata dell'omicidio, così come Catelyn Stark, giunta all'accampamento per accordarsi con Renly e negoziare i termini di guerra.

Nella confusione del momento, le due donne riescono a scappare e Catelyn propone a Brienne di seguirla a Delta delle Acque; lei accetta giurando fedeltà non a re Robb, ma a Catelyn stessa.

Tempesta di spadeModifica

Viene incaricata da lady Stark di scortare Jaime Lannister presso Approdo del Re, con lo scopo di ottenere il rilascio di Arya e Sansa, prigioniere nella Fortezza Rossa.

Lei e Jaime vengono catturati da un gruppo di Guitti Sanguinari.

I fiumi della guerraModifica

A Jaime viene mozzata una mano e il cavaliere fa fatica a riprendersi fisicamente ed emotivamente. Dopo qualche tempo gli viene concesso di riprendere il viaggio e di tornare ad Approdo del Re.

Brienne, che continua ad essere tenuta prigioniera, viene infine salvata dallo Sterminatore di Re, tornato indietro apposta per liberarla dai Guitti.

Il portale delle tenebreModifica

Brienne compie il suo dovere riportando Jaime Lannister ad Approdo del Re, ma viene subito incarcerata poiché accusata da Loras Tyrell dell'omicidio di re Renly.

Poco più tardi, cadute tutte le accuse, le viene concessa la libertà.

Il dominio della reginaModifica

L'ombra della profeziaModifica

Trasposizione televisivaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Game of Thrones.

Il 7 luglio 2011 Martin ha annunciato che Brienne di Tarth sarà interpretata dall'attrice britannica Gwendoline Christie (alta 1,91 m[1]), del cui casting lo scrittore è particolarmente soddisfatto.[2]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Gwnedoline Christie - IMDb, su imdb.com. URL consultato l'8 luglio 2011.
  2. ^ (EN) Not A Blog - The Maid of Tarth, su grrm.livejournal.com. URL consultato l'8 luglio 2011.

Collegamenti esterniModifica

[[Categoria:Personaggi delle Cronache del ghiaccio e del fuoco|Tarth, Brienne]]