Apri il menu principale
Varano
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Marche.svg Marche
ProvinciaProvincia di Ancona-Stemma.png Ancona
ComuneAncona-Stemma.png Ancona
Territorio
Coordinate43°34′11.06″N 13°32′46.32″E / 43.56974°N 13.5462°E43.56974; 13.5462 (Varano)Coordinate: 43°34′11.06″N 13°32′46.32″E / 43.56974°N 13.5462°E43.56974; 13.5462 (Varano)
Altitudine187 m s.l.m.
Abitanti591[1]
Altre informazioni
Cod. postale60129
Prefisso071
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Varano
Varano

Varano (Varàn in dialetto gallo-piceno e Varà in dialetto anconitano) è una località italiana frazione del comune di Ancona.

Il nome deriva dal condottiero Vario, al seguito del generale Belisario, a cui intorno all'anno 540 Giustiniano I donò il territorio di Varano, dopo la sconfitta dei Goti che avevano invaso il Piceno.

Varano è uno dei Castelli di Ancona. Quando Ancona era una libera repubblica, e quindi fino al 1532, Varano aveva la funzione di difendere l'area del Conero o Monte d'Ancona, unitamente ai castelli di Poggio, Massignano, Sirolo e Numana. Domina dal suo colle splendidi panorami verso il Monte e anche verso la città, ed è contornata da una fertile e pittoresca campagna, ricca di vigneti e caratterizzata da querce secolari.

Dal 1970 è sede del Festival del dialetto anconitano, ricca rassegna dedicata al teatro e alla poesia in anconitano. Dal 1995 il festival ospita anche compagnie teatrali di tutta la regione, due per provincia. In occasione della rassegna teatrale si svolge nel paese anche la mostra "Rosso Conero DOC", dedicata al noto vino prodotto da epoca immemorabile nell'area del Conero e dunque anche intorno a Varano.

Passo VaranoModifica

 
Lo Stadio del Conero in località Passo Varano di Ancona.

A valle del colle di Varano si trova la località di passo Varano (Pass d' Varàn, in gallo-italico marchigiano), la cui fermata ferroviaria è vicina al PalaRossini, allo Stadio del Conero ed al nuovo quartiere residenziale di Ponterosso di Ancona.

Il nome "Passo" Varano è legato alla presenza di importanti strade e reti di collegamento: la strada ex consolare Flaminia, che collegava e collega ancora oggi la città di Ancona con i vicini comuni di Camerano, Loreto, Sirolo, Numana e con le principali arterie verso il meridione d'Italia; il tronco ferroviario Adriatico sud, con la presenza della omonima fermata ferroviaria; la strada provinciale Cameranense, risalente agli anni '70 del novecento.

Il primo riferimento storico alla località di passo Varano risale all'anno 1177 (una bolla di papa Alessandro III contiene chiari riferimento a questa zona); essa fu teatro di importanti avvenimenti risalenti al 1400/1600, e poi di fatti collegati all'invasione francese, a quella austriaca, al Risorgimento e all'Unità d'Italia e ai due più recenti conflitti mondiali.

Da annoverare la presenza a Passo Varano della chiesa parrocchiale e delle tante Ville storiche sette/ottocentesche che si ergono sulle collinette che sovrastano la frazione (villa Marchetti, villa Bellini, villa Coen).

Nel 2013 è stato pubblicato il primo libro sulla storia di Passo Varano dal titolo "Passo Varano. Storia di una frazione di Ancona", autore Igor Frascaroli.

Voci correlateModifica

  Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che parlano delle Marche
  1. ^ 2015