Villa Pantelleria

villa di Palermo
Villa Pantelleria
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSicilia
LocalitàPalermo
IndirizzoVicolo Pantelleria
Coordinate38°09′30.8″N 13°19′16.46″E / 38.158555°N 13.321239°E38.158555; 13.321239Coordinate: 38°09′30.8″N 13°19′16.46″E / 38.158555°N 13.321239°E38.158555; 13.321239
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1734
Realizzazione
ProprietarioComune di Palermo

Villa Pantelleria è una storica villa di Palermo.

Situata nella Piana dei Colli, fu creata come residenza estiva nobiliare.[1] L'edificio, di due piani, presenta una pianta rettangolare ed un vasto giardino,[1] e venne costruito in un'area dove originariamente sorgevano un baglio ed un rustico.[2]

StoriaModifica

Villa Pantelleria fu costruita nel 1734 per volontà di Francesco Requesens,[3] membro del ramo di Pantelleria della famiglia Requesens.[2]

Costruita come residenza estiva, nel corso del tempo la villa passò da un proprietario all'altro, tutti nobili, i quali ne mantennero l'uso originario.[2] Fu solo nel 1977 che la villa cambiò utilizzo, venendo destinata allo svolgimento di attività culturali e musicali.[2]

Negli anni '90 la villa fu acquistata da un membro di Cosa Nostra, e solo nel 2001 la magistratura ne dispose il sequestro e l'affidò al comune di Palermo.[1] Dopo un periodo in cui la villa visse in uno stato di abbandono, il comune ne affidò la gestione ad una associazione culturale, adibendo l'edificio a sede di spettacoli ed eventi culturali.[2]

Nel 2014 la villa venne sequestrata a causa delle sue condizioni precarie (sia parte dell'edificio che le mura del giardino risultavano infatti a rischio di crollo o già crollate),[3] ma anche a causa dell'abusivismo edilizio presente attorno alla villa.[4]

Nonostante le richieste avanzate al comune per la riqualificazione del parco e della villa, questa non è ancora avvenuta per mancanza di fondi.[4]

Il parcoModifica

Villa Pantelleria è circondata da un vasto parco (almeno 20 000 m²)[4] a cui si accede da una strada delimitata da due piloni su cui sono rappresentati due leoni, simbolo della famiglia Requesens.[4] Nel parco sono presenti edifici originariamente destinati a servizi vari.[3] Il cortile che conduce alla villa è attraversato da vari sentieri immersi nella vegetazione, che portano ad un immenso giardino su cui si affaccia la villa.[3]

NoteModifica

  1. ^ a b c Parco Villa Pantelleria, su balarm.it. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  2. ^ a b c d e Palermo d'amare - Villa Pantelleria, su palermodamare.blogspot.com. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  3. ^ a b c d La storia di Palermo cade a pezzi: sequestrata anche Villa Pantelleria, su palermotoday.it. URL consultato il 29 gennaio 2019.
  4. ^ a b c d Sequestrata Villa Pantelleria, su ricerca.repubblica.it. URL consultato il 29 gennaio 2019.
Controllo di autoritàVIAF (EN243889027 · WorldCat Identities (ENviaf-243889027
  Portale Palermo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Palermo