Apri il menu principale

Julius Evola (inserimento)

(Autosegnalazione). Dopo la precedente segnalazione annullata perché non erano trascorsi i giorni previsti dal regolamento, sono a riproporre la voce che aveva già raggiunto un ampio consenso. --Janus (msg) 13:38, 13 ott 2009 (CEST)

Questa voce è stata sottoposta a un vaglio

Pareri

  Commento: La voce non riporta posizioni critiche nei confronti del pensiero evoliano. Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 93.34.59.253 (discussioni · contributi) 00:33, 15 ott 2009.   Favorevole Confermo quanto scritto in occasione della seconda presentazione della voce. L'articolo è infatti, sotto ogni aspetto, di alto livello qualitativo. Le parti che io stesso avevo giudicato in un primo momento non neutrali (relative soprattutto ai rapporti fra Evola e il fascismo), sono state successivamente sistemate. Ritengo che la voce meriti la vetrina. --Justinianus da Perugia (msg) 20:37, 16 ott 2009 (CEST)   Commento: Andrebbero approfonditi i passi relativi all'interpretazione della religione cristiana, in particolare quanto in tal senso viene rielaborato dal pensiero di Nietzsche e quanto invece è una considerazione personale dell'Evola, se possibile (l'aspetto ermetico-filosofico dell'Agnus Dei in contrapposizione al sentimento religioso, più proprio). Ad ogni modo complimenti. Incassettare l'opera omnia, si presenta, oltre che in scomoda rappresentazione grafica, anche di pesante lettura.--Wentofreddo 14:25, 19 ott 2009 (CEST)

  Contrario/a Alcune parti dell'articolo in realtà non sono altro che la ricopiatura di un testo che si trova in Google libri: G.de Turris, Elogio e difesa di Julius Evola: il barone e i terroristi (regolamente citata in bibliografia, a dire il vero). De Turris, noto evoliano nonché segretario della Fondazione Julius Evola ha un approccio assolutamente partigiano nei confronti del suo maestro, cosicché la voce esce praticamente tronca di tutta una parte: quella delle feroci stroncature di Evola, che ne considerano l'opera filosofica al livello di paccottiglia o poco più. Un solo esempio: Umberto Eco nel suo Il fascismo eterno inserisce Evola fra i "guru" che - fra new age e tradizione - sono i rispettati cantori di ciò che Eco stesso chiama "Ur-fascismo". Nella voce, silenzio totale su tutto ciò.

L'articolo, al quale hanno lavorato molti estensori - me compreso - risulta essere molto equilibrato in quanto riporta vari pensieri di vari autori di Evola, alcuni anche molto critici. Tuttavia, se lo ritieni opportuno, puoi introdurre la critica di Eco (che io non conosco perché personalmente non amo Eco), che comunque si andrà a sommare alle altre. --Janus (msg) 00:42, 24 ott 2009 (CEST)
Oltre a ciò, la voce presenta una di quelle pecche che nei consessi scientifici vengono segnate con la matita blu. Gli autori non hanno letto dei libri che pure citano, ma siccome li vedono citati in altri libri allora cercano di "inventarsi" delle citazioni che fatalmente non risultano corrette. Cerco di spiegarmi: il paragrafo sul processo ai FAR è in buona parte una rielaborazione del citato libro di De Turris. Ad un certo punto si tira fuori una tesi di Furio Jesi su Evola (stroncata da De Turris a pag. 118 del suo libro), e sintetizzata in una parte di un noto testo di Jesi Cultura di destra): Secondo Jesi gli attentati e le stragi sono il risultato di una prova iniziatica attuata dai terroristi neri per passare dal "neofascismo profano" al "neofascismo sacro". A questo punto c'è una nota, che rimanda a pag. 83 del libro di Jesi. Io vado a pag. 83 del libro di Jesi... e questa cosa non c'è! Il fatto è che De Turris nel suo libro non dà un'indicazione della pagina o delle pagine in cui si trova sviluppata questa teorica da Jesi, mentre un paio di righe prima - sempre a pag. 118 del suo libro - cita effettivamente la pag. 83 di Jesi, ma riferita ad altre frasi virgolettate. In pratica, gli autori della voce non avendo letto Jesi in originale lo citano per il tramite di De Turris, ma siccome De Turris tace sul numero della pagina, per brevità vanno a "pescarsi" una nota a caso del testo di De Turris. Non ci siamo proprio.--Presbite (msg) 00:08, 24 ott 2009 (CEST)
Beh, trovare un errore su 114 (!) note non mi sembra un dramma, per esempio - avendo tu stesso detto di aver sotto mano il libro - potevi corregerla... Criticare costruttivamente significa, appunto, criticare costruendo. Io quando mi imbatto in un errore lo correggo... --Janus (msg) 00:42, 24 ott 2009 (CEST)
Dal mio punto di vista, questo non è un semplice errore. Errore sarebbe stato - per esempio - avere un testo sotto mano e sbagliare a citare un numero di pagina. In questo caso invece non essendo stato letto il testo di Jesi non si tratta di un errore, ma dell'invenzione di una nota. Dirò di più: il testo di Jesi è un vero e proprio classico dell'analisi del pensiero di destra, ed egli in questo libro analizza per più pagine le teoriche di Evola, arrivando ad una stroncatura a tutto campo. Non avendo letto il libro, che capita? Capita che l'analisi di Jesi viene riportata all'interno di un paragrafo sul processo al FAR, come se lui si fosse limitato a criticare la messa in pratica fattuale delle teorie di Evola. Cosa completamente sballata, che capiresti se solo ti fossi preso la briga di leggere un libro che tu hai citato. Questo perché sei stato tu a citarlo: [1]. In conclusione: la citazione è falsa e distorsiva, non solo errata. Ma non è l'unica distorsione all'interno della voce. Una delle più importanti analisi del pensiero evoliano - pienamente stroncanti - è quella di Francesco Germinario. Ebbene: al di là di un piccolissimo accenno, questo libro di serratissima critica è completamente ignorato. Quindi non solo si sono ignorate le stroncature in ambito filosofico, ma si sono quasi per nulla evidenziate le analisi puntuali di chi - come Germinario - non è evoliano come la gran parte degli autori utilizzati invece per compitare la voce. Morale della favola: l'articolo è in certi passaggi parziale, monco di analisi approfondite che pure sono state fatte su Evola, e presenta delle note false e/o fuorvianti.--Presbite (msg) 11:07, 24 ott 2009 (CEST)
Ma, io continuo ad essere perplesso. Nel testo sono stati riportati la maggior parte degli autori che hanno fatto un'analisi critica del pensiero di Evola. E' impensabile pretendere che in una voce del genere Germinario possa avere lo stesso spazio di De Felice (stiamo parlando di storici non paragonabili). Nel caso potrebbe essere plausibile creare un link di approfondimento ad una nuova voce, del tipo, "analisi critica del pensiero di Evola". Tuttavia, ripeto: se ritieni di poter effettuare delle modifiche che non stravolgano l'impalcatura della voce (improntata maggiormente ad una biografia storica, piuttosto che ad una biografia ragionata), fallo pure. La maggior parte delle persone che hanno lavorato alla voce non sono affatto di parte, anzi... dunque non troverai certo ostacoli in questo. Con equilibrio ed onestà intellettuale siamo riusciti a gestire una voce che poteva stare tranquillamente bloccata per mesi... visto gli argomenti trattati. --Janus (msg) 11:44, 25 ott 2009 (CET)
Scusami se insisto, ma qui i fatti da me riportati sono ben precisi: da un lato non è stata praticamente trattata la feroce critica alle tematiche evoliane condotta da una serie di autori. Sono andato a controllarne tre: Eco, Jesi e Germinario. Del primo non c'è traccia, del secondo si stravolge il proprio pensiero, del terzo in pratica non c'è lo stesso traccia. Aggiungo che il pensiero di Jesi viene stravolto utilizzando una nota falsa recepita per il tramite di un autore - il De Turris - che nel suo libro si affretta immediatamente ad identificare Jesi come pensatore ebreo (!). Io non sto discutendo della qualità intrinseca di questa voce eccetera eccetera, ma se merita o meno di entrare in vetrina. Io continuo a dire - sulla scorta degli elementi concreti e verificabili che ho addotto - che non lo merita.--Presbite (msg) 12:50, 25 ott 2009 (CET)

  Favorevole lo ero nella prima proposta, lo sono tutt'ora. --Timiotatongenos FattiNonFosteAViverComeBruti 00:15, 24 ott 2009 (CEST)

La discussione non ha evidenziato un chiaro consenso all'inserimento in vetrina.

Restu20 00:10, 13 nov 2009 (CET)