Zawiya (città)

città libica
Zawiya
città
الزاوية
Localizzazione
StatoLibia Libia
RegioneTripolitania
DistrettoZawiya
Territorio
Coordinate32°45′15.48″N 12°43′46.56″E / 32.7543°N 12.7296°E32.7543; 12.7296 (Zawiya)Coordinate: 32°45′15.48″N 12°43′46.56″E / 32.7543°N 12.7296°E32.7543; 12.7296 (Zawiya)
Altitudine17 m s.l.m.
Abitanti198 567 (stima 2007)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Libia
Zawiya
Zawiya

Zawiya (indicata anche come Az Zawiyah o Zawia o Zauia o Zavia), in arabo: الزاوية ‎, al-Zāwiya, è una città della Libia nord-occidentale, nella regione della Tripolitania, capoluogo del distretto di Zawiya. La città si trova sulla costa del Mediterraneo, nel centro della pianura della Gefara, circa 50 km a ovest di Tripoli.

StoriaModifica

Nel corso della guerra italo-turca fu occupata dagli Italiani il 4 dicembre 1912. Abbandonata il 17 luglio 1915 a causa dello scoppio di una rivolta, fu riconquistata dal Regio Esercito il 23 aprile 1922.

Durante l'epoca coloniale italiana, Zavia era una città di rilievo per i colonizzatori: più di 2000 italiani costituivano una significativa minoranza in un centro abitato allora da 30.000 cittadini (1939). Oggi una chiesa di epoca coloniale rimane a testimonianza di quel periodo a Zavia.

Secondo il censimento del 1984, la città aveva circa 92.000 abitanti; stime del 2007[1] indicano una popolazione di circa 199.000 abitanti, rendendo così Zavia la quinta città del paese per popolazione dopo Tripoli, Bengasi, Misurata e Beida.

In seguito alla guerra civile libica, la città è passata ai rivoltosi e subito dopo è stata oggetto di bombardamento da parte delle truppe lealiste[2].

EconomiaModifica

L'agricoltura è molto sviluppata grazie alle favorevoli condizioni climatiche e alla presenza di acqua. Le colture principali sono patate, cipolle e pomodori.

Vi è presente l'Università 7 aprile, fondata nel 1988. Nei pressi della città si trova la più importante raffineria di petrolio della Libia, con una capacità nominale di 120.000 barili di petrolio al giorno (bpd - in inglese barrels of oil per day), costruita nel 1974 dalla Snamprogetti e gestita dalla Azawia Oil Refining Company, una succursale della compagnia nazionale libica National Oil Corporation (NOC).

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN130292176 · LCCN (ENn88157370 · GND (DE4766169-0 · WorldCat Identities (ENlccn-n88157370