Ferrovia Tripoli-Zuara

Tripoli-Zuara
Rete ferroviaria Libia Italiana.png
InizioTripoli
FineZuara
Stati attraversatiLibia Libia
Lunghezza118 km
Apertura1912 (Tripoli-Zanzur)
1915 (Zanzur-Sorman)
1919 (Sorman-Zuara)
Chiusura1962
Precedenti gestoriRegio Esercito (1912-1913)
FS (1913-?)
?
Scartamento950 mm
Elettrificazioneno
Ferrovie

La ferrovia Tripoli-Zuara era una delle linee ferroviarie, a scartamento ridotto da 950 mm, costruite in Libia nel periodo del colonialismo italiano.

Congiungeva la capitale, Tripoli, con la città di Zuara, posta non distante dal confine tunisino.

StoriaModifica

 
1912, arrivo della prima locomotiva a vapore al porto di Tripoli

Il primo tronco venne armato in Tripolitania nel 1912, attorno al capoluogo, Tripoli, usando lo scartamento ridotto da 950 mm; il 17 marzo vennero attivati 11 km di binario e i successivi fino a Zanzur, entro il 5 settembre dello stesso anno. La costruzione e, dal 1º maggio 1913 anche l'esercizio, furono affidati alle Ferrovie dello Stato mediante il Regio decreto 9 marzo 1913, n. 314[1]. Entro la fine del 1915 la rete libica aveva raggiunto 180 km di estensione: comprendendo le diramazioni Bivio Gheran - Henschir el Abiad e Zanzur - Sorman. Lo scoppio del primo conflitto mondiale obbligò al fermo delle attività di costruzione e i ribelli locali operarono vari danneggiamenti su quanto realizzato. Dopo la fine della guerra vennero ripresi i lavori sul tratto Sorman - Zuara (che era stato precedentemente abbandonato incompleto) e nel dicembre del 1919 completate anche le infrastrutture delle stazioni e i raccordi sui 118 km complessivi della linea tripolitana. Alcune tratte terminali furono oggetto di ripetuti danneggiamenti a causa di rivolte locali[2].

Dopo la seconda guerra mondiale le linee ferroviarie libiche si rivelarono insufficienti; rimasero in servizio sino al 1962 prima di essere smantellate[3].

CaratteristicheModifica

PercorsoModifica

Stazioni e fermate
 
Linea per Tagiura
 
0 Tripoli Centrale
 
5 Gurgi
 
6 Gargaresc
 
12 Bivio el-Ghiran
 
per Vertice 31
 
16 Zanzur
 
22 Saiiad
 
30 Lemaia
 
35 et-Tuebia-Garguza
 
47 Ez-Zauia
 
56 Es-Sabria-Bu-Isa
 
64 Sorman
 
76 Sabratha Vulpia
 
82 Zunga el-Agelat
 
100 Mellita
 
109 el-Mangub
 
? Zuara
 
118 Zuara Città

TrafficoModifica

La linea veniva percorsa da nove treni nella direzione Tripoli-Zuara e undici in quella inversa. Di questi una coppia di misti era limitata a Ez-Zauia. Tre coppie dei treni in orario erano costituite da treni celeri di automotrici con meno fermate intermedie, due coppie di treni misti fermavano in tutte le località, il rimanente erano di categoria accelerato con un numero di fermate inferiore. L'effettuazione dei treni era periodica e programmata in giorni diversi della settimana per ciascuna coppia di treni[4].

NoteModifica

  1. ^ Stefano Maggi, p.11.
  2. ^ Stefano Maggi,le ferrovie nell'Africa italiana, p.12.
  3. ^ Gatti, op. cit., p. 92
  4. ^ Pozzo, p. 18. quadro 3.

BibliografiaModifica

  • Treni italiani in Libia, in I Treni Oggi, n. 36, Salò, Editrice Trasporti su Rotaie, febbraio 1984, ISSN 0392-4602 (WC · ACNP).
  • Giorgio Gatti, Le ferrovie coloniali italiane, Edizioni G.R.A.F., Roma, 1975.
  • Stefano Maggi, Le ferrovie nell'Africa Italiana:aspetti economici,sociali e strategici..
  • Orario ferroviario generale Pozzo, Ferrovie e linee automobilistiche coloniali, quadro 3, del 1º giugno 1937.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica