1. Līga 2009
Competizione 1. Līga
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 18ª
Organizzatore LFF
Date dal 25 aprile
al 7 novembre
Luogo Lettonia Lettonia
Partecipanti 14
Formula Girone all'italiana
Risultati
Vincitore Jelgava
(1º titolo)
Promozioni Jelgava
Jaunība Rīga
Retrocessioni Jēkabpils
Preiļu
Statistiche
Incontri disputati 182
Gol segnati 604 (3,32 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2008 2010 Right arrow.svg

La 1. Līga 2009 è stata la 18ª edizione della seconda divisione del calcio lettone dalla ritrovata indipendenza. Il Jelgava ha vinto il campionato, ottenendo la promozione in massima serie.

StagioneModifica

NovitàModifica

Il campionato era composto da 14 squadre, anziché 15. Oltre al Daugava Riga, che aveva vinto il campionato fu promosso anche il Tranzit che aveva perso lo spareggio promozione, mentre l'Olimps, che era stato retrocesso, fu ripescato. Tutto ciò a causa delle defezioni del Daugava Daugavpils e del FK Riga, che si fusero rispettivamente con Dinaburg e lo stesso Olimps. Di conseguenza il Daugava Daugavpils divenne formazione riserve del Dinaburg, iscrivendo in 1. Līga; anche lo Skonto iscrisse la propria squadra riserve. Queste tre formazioni, come da tradizione, non potevano essere promosse in massima serie.

Il Kauguri/Multibanka fu rinominato FC Jūrmala, mentre dalla seconda serie furono promosse e Kauguri-PBLC e Preiļu BJSS; lo Zibens/Zemessardze non si iscrisse.

FormulaModifica

Le quattordici squadre partecipanti si affrontavano in turni di andata e ritorno per un totale di 26 incontri per squadra. La formazione prima classificata era promossa in Virslīga 2010, la seconda effettuava uno spareggio con al penultima di Virslīga 2009, mentre le ultime classificate erano retrocesse in 2. Līga.

Erano assegnati tre punti per la vittoria, uno per il pareggio e zero per la sconfitta. In caso di arrivo in parità si teneva conto della classifica avulsa.

Squadre partecipantiModifica

Club Città Stagione precedente
Auda Riga Rīga 6° in 1. Līga
Daugava[1] Daugavpils 5° in Virslīga, non iscritto per problemi economici, formazione riserve del Dinaburg
Jaunība Rīga Rīga 6° in 1. Līga
Jēkabpils Jēkabpils 9° in 1. Līga
Jelgava Jelgava 4° in 1. Līga
Jūrmala Jūrmala 13° in 1. Līga[2]
Kauguri/PBLC Jūrmala 1° in 2. Līga, promosso
Metalurgs Liepāja-2[1] Liepāja 10° in 1. Līga
Metta/LU Rīga 5° in 1. Līga
Preiļu Preiļu 2° in 2. Līga, promosso
Skonto-2[1] Riga Non iscritto
Spartaks Jūrmala Jūrmala 11° in 1. Līga
Tukums 2000 Tukums 12° in 1. Līga
Valmiera Valmiera 7° in 1. Līga[3]

Classifica finaleModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
  1. Jelgava 62 26 19 5 2 57 21 +36
  2. Jaunība Rīga 60 26 18 6 2 59 24 +35
3. Metalurgs Liepāja-2 56 26 18 2 6 65 30 +35
4. Jūrmala 50 26 15 5 6 46 18 +28
5. Kauguri 48 26 14 6 6 66 40 +26
6. Metta/LU 45 26 13 6 7 47 19 +28
7. Auda Riga 37 26 10 7 9 45 33 +12
8. Skonto-2 34 26 10 4 12 36 38 -2
9. Daugava 34 26 9 7 10 38 43 -5
10. Tukums 2000 27 26 8 3 15 42 55 -13
11. Valmiera 23 26 6 5 15 26 51 -25
12. Spartaks Jūrmala 14 26 4 2 20 26 70 -44
  13. Preiļu 11 26 2 5 19 26 87 -61
  14. Jēkabpils 11 26 2 5 19 25 75 -50

RisultatiModifica

Verdetti finaliModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c Formazione riserva e come tale non concorreva alla promozione in massima serie.
  2. ^ Col nome di Kauguri/Multibanka.
  3. ^ Col nome di Valmiera/Viktorija.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica