Apri il menu principale

Aci Platani

frazione del comune italiano di Acireale
Aci Platani
frazione
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Sicily.svg Sicilia
Città metropolitanaProvincia di Catania-Stemma.svg Catania
ComuneAcireale-Stemma.png Acireale
Territorio
Coordinate37°35′N 15°09′E / 37.583333°N 15.15°E37.583333; 15.15 (Aci Platani)Coordinate: 37°35′N 15°09′E / 37.583333°N 15.15°E37.583333; 15.15 (Aci Platani)
Altitudine137 m s.l.m.
Abitanti3 232 (2012)
Altre informazioni
Cod. postale95023
Prefisso095
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantiplatanesi (patanioti in siciliano)
PatronoSanta Maria del Carmelo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Aci Platani
Aci Platani

Aci Platani (Jaci Platani in siciliano, localmente conosciuta anche come i Patanè) è una frazione del comune di Acireale, nella città metropolitana di Catania, che nel 1996 contava 3.594 abitanti[1]. È la frazione più popolosa del comune e dista circa 2 chilometri dal centro cittadino a cui è ormai contigua.

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

La borgata è lambita dal torrente Platani, causa in passato di alluvioni che hanno danneggiato il centro abitato.

StoriaModifica

Aci Platani si formò a seguito dell'abbandono della vecchia città di Aci, dopo il terremoto del 1169.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

CulturaModifica

MuseiModifica

Il Museo della civiltà contadina, allestito nella casa natale di monsignor Angelo Calabretta, ricostruisce una casa rurale etnea del XIX secolo.

EconomiaModifica

L'economia è legata soprattutto all'agrumicoltura.

NoteModifica

  1. ^ Vedasi qui

BibliografiaModifica

  • Orazio D'Anna, Aciplatani nei soprannomi. Le figure caratteristiche dei primi 50 anni di questo secolo. Tipografia Litografia Aci, Acireale 2004.
  Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia