Città metropolitana di Catania

città metropolitana italiana istituita nel 2015, corrispondente alla precedente provincia di Catania
Città metropolitana di Catania
città metropolitana
Città metropolitana di Catania – Stemma Città metropolitana di Catania – Bandiera
Città metropolitana di Catania – Veduta
Palazzo Minoriti, sede istituzionale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Sicily.svg Sicilia
Amministrazione
CapoluogoCatania-Stemma.svg Catania
Sindaco metropolitanoFederico Portoghese (commissario straordinario) dall'11/2/2022
Data di istituzione4 agosto 2015
Territorio
Coordinate
del capoluogo
37°31′N 15°04′E / 37.516667°N 15.066667°E37.516667; 15.066667 (Città metropolitana di Catania)
Superficie3 573,689 km²
Abitanti1 068 835[2] (31-12-2021)
Densità299,08 ab./km²
Comuni58 comuni
Province confinantiEnna, Messina, Siracusa, Ragusa, Caltanissetta
Altre informazioni
Cod. postale95100, 95010-95049
Prefisso095, 0933, 0942
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2IT-CT
Codice ISTAT287[1]
TargaCT
Cartografia
Città metropolitana di Catania – Localizzazione
Città metropolitana di Catania – Mappa
Posizione della città metropolitana di Catania all'interno della Sicilia.
Sito istituzionale

La città metropolitana di Catania è una città metropolitana italiana di 1 068 835 abitanti[2] che comprende i 58 Comuni dell'ex Provincia regionale di Catania. È la sesta città metropolitana italiana per popolazione.

StoriaModifica

È stata istituita con la legge regionale n. 15 del 4 agosto 2015 che ha contemporaneamente soppresso la provincia regionale di Catania[3]. La prima elezione, di secondo grado, per i nuovi organi era prevista per il 29 novembre 2015, ma il 10 novembre è stata rinviata dall'ARS, che ha anche prorogato i commissari delle ex province fino al giugno 2016[4]. Il 4 gennaio 2016 il presidente della Regione nomina commissario Maria Costanza Lentini, che si insedia l'11 gennaio.[5][6]

Il 1º giugno 2016, in attuazione della legge regionale 17 maggio 2016 n.8, che all'art.23 ha modificato la l.r. 15/2015, il sindaco del comune di Catania Enzo Bianco, diviene automaticamente sindaco della città metropolitana[7], che si insedia l'8 giugno, mentre la Lentini assume la funzione di commissario del solo consiglio metropolitano.[8]

Le prime elezioni per il consiglio sono state indette per il 25 settembre 2016, ma poi rinviate.[9] Dal 2018 sindaco metropolitano è stato Salvo Pogliese fino al 30 luglio 2020[10]. Dal 2 settembre del 2020 è Vito Bentivegna il Commissario straordinario con i poteri del sindaco metropolitano[11].

Dal 5 dicembre del medesimo anno Salvo Pogliese è esecutivamente reintegrato, dopo la sospensione dall'incarico dello scorso 23 luglio – durata 4 mesi e 15 giorni –, poiché il Tribunale civile di Catania ha trasmesso gli atti della richiesta di annullamento alla Corte costituzionale[12].

GeografiaModifica

Confina a nord con la città metropolitana di Messina (il cui confine è segnato in buona parte dal corso del fiume Alcantara), ad ovest con il libero consorzio comunale di Enna e quello di Caltanissetta, a sud con quelli di Ragusa e di Siracusa. Il territorio metropolitano, data la sua vastità territoriale, comprende diverse aree storicamente distinte, quali l'Acese (a est, con capocomprensorio attestabile nella città di Acireale) e la costa jonico-etnea (a nord-est, con capocomprensorio Giarre), il Calatino-Sud Simeto (a sud, con capocomprensorio Caltagirone, che ne è la città più popolosa e rilevante), l'area dell'Etna occidentale (a nord-ovest, con capocomprensorio Paternò, la città più grande dell'area) e l'Area metropolitana di Catania.

Comuni metropolitaniModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Armoriale dei comuni della città metropolitana di Catania.

Comuni più popolosiModifica

Di seguito si riporta la lista dei venti comuni della città metropolitana (in grassetto il capoluogo, in corsivo i capocomprensori) ordinati per numero di abitanti:

Posizione Stemma Comune Area comprensoriale Popolazione
(in abitanti)
  Catania Capoluogo 297.499
  Acireale Aci-Jonia 50.417
  Misterbianco Area Metropolitana 48.697
  Paternò Etna occidentale 45.134
  Caltagirone Calatino-Sud Simeto 35.958
  Adrano Etna occidentale 33.668
  Mascalucia Area Metropolitana 31.756
  Aci Catena Aci-Jonia 27.901
  Belpasso Area Metropolitana 27.589
10º   Giarre Aci-Jonia 26.516
11º   Gravina di Catania Area Metropolitana 24.999
12º   San Giovanni la Punta Area Metropolitana 23.511
13º   Biancavilla Etna occidentale 22.822
14º   Tremestieri Etneo Area Metropolitana 19.725
15º   Bronte Etna occidentale 18.250
16º   Aci Castello Area Metropolitana 18.002
17º   Aci Sant'Antonio Aci-Jonia 17.940
18º   Scordia Calatino-Sud Simeto 16.170
19º   Palagonia Calatino-Sud Simeto 15.649
20º   Pedara Area metropolitana 14.819

AmministrazioneModifica

Sindaci metropolitaniModifica

Ritratto Nome Mandato Partito Carica
Inizio Fine
1   Enzo Bianco 8 giugno 2016 18 ottobre 2017[13] Partito Democratico Sindaco metropolitano
-   Salvatore Cocina 18 ottobre 2017 26 novembre 2017[14] Commissario straordinario
(1)   Enzo Bianco 26 novembre 2017 18 giugno 2018 Partito Democratico Sindaco metropolitano
2   Salvo Pogliese 18 giugno 2018 2 settembre 2020[15] Forza Italia
Fratelli d'Italia
Sindaco metropolitano
  Vito Bentivegna 2 settembre 2020[11] 5 dicembre 2020[16] Commissario straordinario
(2)   Salvo Pogliese 5 dicembre 2020 24 gennaio 2022 Fratelli d'Italia Sindaco metropolitano
  Federico Portoghese 14 febbraio 2022 in carica Commissario straordinario

SportModifica

CalcioModifica

CalcettoModifica

Calcio da SpiaggiaModifica

PallanuotoModifica

HockeyModifica

RugbyModifica

Football AmericanoModifica

BaseballModifica

PallavoloModifica

InfrastruttureModifica

  • Aeroporto di Catania-Fontanarossa "Vincenzo Bellini" è il principale scalo aereo del Mezzogiorno, terzo in Italia (2021) per traffico passeggeri e secondo in Italia per traffico nazionale. Inoltre, la tratta Catania-Roma è la più trafficata a livello nazionale e la quarta in Europa.

NoteModifica

  1. ^ Codici delle città metropolitane al 1º gennaio 2015 - istat.it
  2. ^ a b Bilancio demografico anno 2021 (dati provvisori), su demo.istat.it, ISTAT. URL consultato il 14 marzo 2022.
  3. ^ Province addio, su Gurs riforma per liberi consorzi, su regioni.it.
  4. ^ Sabella Accursio, Elezioni rinviate e proroghe. Ncd "benedice" la nuova giunta, su livesicilia.it.
  5. ^ Il Commissario Straordinario: D.ssa Lentini Maria Costanza, 11 gennaio 2016. URL consultato il 21 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2016).
  6. ^ Maria Costanza Lentini è il neo commissario straordinario della Città Metropolitana di Catania, su cittametropolitana.ct.it.
  7. ^ Ansa
  8. ^ Blogsicilia
  9. ^ Copia archiviata (PDF), su comune.calatabiano.ct.it. URL consultato il 3 agosto 2016 (archiviato dall'url originale il 17 agosto 2016).
  10. ^ Sospeso a partire dal 23 luglio 2020 a seguito della condanna in primo grado per le spese pazze all'Assemblea regionale siciliana.
    Catania, condanna Pogliese: la città resterà senza sindaco, su palermo.repubblica.it, La Repubblica, 23 luglio 2020. URL consultato il 23 luglio 2020.
  11. ^ a b Città metropolitana di Catania, si è insediato il Commissario straordinario, su gds.it, Giornale di Sicilia, 2 settembre 2020. URL consultato il 20 novembre 2020.
  12. ^ Atti a Corte costituzionale, Pogliese torna sindaco Catania, su ansa.it, ANSA, 5 dicembre 2020. URL consultato il 5 dicembre 2020.
  13. ^ Ex-provincie, Crocetta revoca i tre sindaci metropolitani "Applico la legge, non è una ritorsione contro Orlando, su meridionews.it, 10 Ottobre 2017. URL consultato il 27 Gennaio 2021.
  14. ^ Il Tar rimette Orlando e Bianco sulla poltrona di sindaco metropolitano, su blogsicilia.it, 27 Novembre 2017. URL consultato il 28 Gennaio 2021.
  15. ^ Sospeso dall'incarico il 30 luglio 2020; cfr. Pogliese sindaco di Catania condannato e sospeso dal prefetto, su Corriere della Sera, 24 luglio 2020. URL consultato il 9 agosto 2020.
  16. ^ https://www.cittametropolitana.ct.it/informazioni/ComunicatiStampa/default.aspx?0*18587*0*1

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Sicilia