Adriana Motti

giornalista e traduttrice italiana
Adriana Motti

Adriana Motti (Roma, 1924Firenze, 12 gennaio 2009) è stata una giornalista e traduttrice italiana.

BiografiaModifica

Figlia di un avvocato di Roma, lavorò come giornalista per l'Avanti!; nel 1947 tradusse la sua prima opera, dell'autore P.G. Wodehouse. Si legò poi alla casa editrice Einaudi, per cui lavorò negli anni 1950; dopo tre anni nell'ufficio stampa della Società Autostrade, nel 1961 tornò a lavorare come traduttrice per Einaudi, occupandosi de Il giovane Holden di Salinger. Motti fu per 23 anni vicina a Giacomo Debenedetti, fino alla di lui morte. Per la traduzione di Ehrengard di Blixen vinse il X Premio Monselice per la traduzione letteraria (1980).[1]

OpereModifica

TraduzioniModifica

NoteModifica

  1. ^ I VINCITORI DEL PREMIO “MONSELICE” PER LA TRADUZIONE (PDF), su bibliotecamonselice.it. URL consultato il 5 novembre 2019.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN83541214 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009030463