Ahmad Shah Durrani

politico afghano
Aḥmad Shāh Abdālī Durrānī

Aḥmad Shāh Abdālī Durrānī (persiano: احمد شاه ﺍﺑﺪﺍﻟﻲ‎‎ o in urdu: احمد شاه دراني‎, Aḥmad Shāh Durrānī; Multan, 1722Murghab, 16 ottobre 1772) è stato un politico e generale afghano, padishah dell'Impero Durrani.

Iniziò la sua carriera militare arruolandosi come soldato nell'esercito afsharide e rapidamente seppe mettersi in mostra per le sue non comuni doti, tanto da arrivare al rango di comandante del reggimento Abdālī, un'unità di cavalleria composta da 4000 soldati pashtun Abdālī. |Cognome = Durrānī

Dopo l'assassinio di Nādir Shāh Afshār nel 1747, Aḥmad Shāh Abdālī fu scelto come Re dell'Afghanistan. Radunando le sue tribù afghane e dei loro alleati, col suo Impero che fu chiamato Durrānī (da Durr-i durrān, "perla delle perle") sospinse più a est i Mughal e i Maratha dell'India, mentre a ovest mise le mani su ciò che restava del disintegrato Impero afsharide di Persia e più a nord sul Khanato di Bukhara.

Entro pochi anni estese il suo controllo al Khorasan, al Kashmir e al nord dell'India, oltre alle regioni comprese tra l'Amu Darya e il Mare Arabico.[1]

Il suo mausoleo si trova a Kandahar (Afghanistan.

NoteModifica

  1. ^ Sarah Chayes, The Punishment of Virtue: Inside Afghanistan After the Taliban, Univ. of Queensland Press, 2006, p. 99, ISBN 978-1-932705-54-6. URL consultato il 23 settembre 2010.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN139145910119027021680 · ISNI (EN0000 0000 2558 8905 · LCCN (ENn84226939 · GND (DE119290855 · CERL cnp00552128 · WorldCat Identities (ENlccn-n84226939
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie