Alberto II di Tirolo

Alberto II di Tirolo (in tedesco Adalbert) (... – ca. 1125) fu conte di Tirolo.

BiografiaModifica

Alberto II era figlio di Alberto I (... – 1100 circa), primo conte di Tirolo, dal quale ereditò il titolo comitale e diverse signorie alpine. Alberto I era originario di Eurasburg (in alto-tedesco: Iringsburg) e possedeva delle tenute in Baviera e nelle Alpi Orientali, nelle valli dell'Inn e nella Silltal. Inoltre, essendo conte di Tirolo, Alberto I era vassallo del principe vescovo di Trento, che gli consentì di ottenere territori nell'Alta Valle Isarco.

Alberto fu un fedele sostenitore di Enrico IV durante la lotta per le investiture, in opposizione al duca di Baviera Guelfo IV d'Este. Come ricompensa, alla deposizione di Guelfo IV nel 1077, il re dei Romani gli conferì un'ampia autonomia.

Alberto II sposò Adelaide (... – 1153 circa), figlia del conte Bertoldo di Dießen-Andechs. I suoi figli, Alberto III (... – 1165) prima e Bertoldo I poi, furono suoi successori come conti di Tirolo.

All'inizio del XII secolo, sotto Alberto II iniziò la costruzione di Castel Tirolo, che fu terminato nel 1160, quando il titolo comitale apparteneva al figlio minore Bertoldo I.[1]

NoteModifica

  1. ^ Copia archiviata (PDF), su dorf - tirol.it. URL consultato il 16 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).

Altri progettiModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie