Américo Tomás

generale e politico portoghese
(Reindirizzamento da Américo Thomaz)
Américo de Deus Rodriguez Tomás
Américo Tomás.png

Presidente del Portogallo
Durata mandato 9 agosto 1958 –
25 aprile 1974
Capo del governo António de Oliveira Salazar
Marcelo Caetano
Predecessore Francisco Craveiro Lopes
Successore António de Spínola

Ministro della Marina
Durata mandato 6 settembre 1944 –
10 maggio 1958
Predecessore Manuel Ortins de Bettencourt
Successore Raul Ventura

Dati generali
Partito politico Unione Nazionale
Università Portuguese Naval School
Professione Ammiraglio
Firma Firma di Américo de Deus Rodriguez Tomás
Américo de Deus Rodriguez Tomás
AmericoThomaz.png
Ritratto di Américo Thomaz
NascitaLisbona, 19 novembre 1894
MorteCascais, 18 settembre 1987 (92 anni)
Dati militari
Paese servitoPortogallo Prima Repubblica portoghese
Portogallo Estado Novo
Forza armataNaval Jack of Portugal.svg Marinha Portuguesa
Anni di servizio1914-1974
GradoRetroammiraglio
GuerrePrima guerra mondiale
Guerra coloniale portoghese
Altre carichepolitico
voci di militari presenti su Wikipedia

Américo de Deus Rodriguez Tomás (Lisbona, 19 novembre 1894Cascais, 18 settembre 1987) è stato un ammiraglio e politico portoghese. Fu presidente della Repubblica del Portogallo durante il regime dell'Estado Novo.

BiografiaModifica

Américo Tomás[1], uscito dall'accademia navale prese parte alla prima guerra mondiale. Divenuto retroammiraglio dal 1936 al 1940 fu capo di Stato maggiore del ministero della Marina. Nel 1944 venne nominato dal primo ministro e dittatore António de Oliveira Salazar ministro della Marina, e lo restò fino al 1958. Venne eletto tredicesimo presidente portoghese il 9 agosto 1958 e riconfermato nel 1965.

Dopo 36 anni come primo ministro dell'Estado Novo, Salazar nel settembre 1968, a seguito di un ictus cerebrale invalidante, fu rimosso dal potere dal presidente Tomás. Dopo aver valutato una serie di scelte, Tomás nominò come primo ministro Marcelo Caetano. Tomás nel 1972 fu riconfermato presidente della Repubblica. Fu deposto dai militari il 25 aprile 1974, a seguito della rivoluzione dei garofani del 1974. Tomás fu esiliato in Brasile, al tempo una dittatura militare, fino al 1980. Successivamente il presidente Antonio Ramalho Eanes gli permise di rientrare in Portogallo, ma gli fu negata la reintegrazione nella Marina.

OnorificenzeModifica

Onorificenze portoghesiModifica

Come Presidente della Repubblica:

  Fascia dei Tre Ordini
  Gran Maestro dell'Ordine della Torre e della Spada
  Gran Maestro dell'Ordine del Cristo
  Gran Maestro dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis
  Gran Maestro dell'Ordine di San Giacomo della Spada
  Gran Maestro dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique
  Gran Maestro dell'Ordine dell'Istruzione Pubblica
  Gran Maestro dell'Ordine dell'Impero

Personalmente è stato insignito dei titoli di:

  Ufficiale dell'Ordine di San Giacomo della Spada
— 5 ottobre 1928
  Commendatore dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis
— 5 ottobre 1932
  Commendatore dell'Ordine del Cristo
— 9 maggio 1934
  Grand'Ufficiale dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis
— 10 agosto 1942
  Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Cristo
— 1º agosto 1953
  Gran Maestro dell'Ordine della Torre e della Spada
— 9 agosto 1963

Onorificenze straniereModifica

  Collare dell'Ordine di Carlo III (Spagna)
— 20 novembre 1961[2]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN70253483 · ISNI (EN0000 0000 6725 7282 · LCCN (ENn81086952 · GND (DE1147394199 · BNE (ESXX5425524 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n81086952